Al Teatro Palladium il “Jazz va al cinema”

Al Teatro Palladium il “Jazz va al cinema”

318
CONDIVIDI

Dopo il successo dei due primi concerti dedicati rispettivamente alla commedia italiana e ai grandi del jazz raccontati dal cinema, domenica 4 dicembre alle ore 18, al Teatro Palladium di Roma, si terrà il terzo appuntamento della rassegna “Il jazz va al cinema”, manifestazione che celebra il grande legame che da sempre intercorre tra musica jazz e cinema, realizzata in collaborazione con il corso di laurea DAMS dell’Università Roma Tre coordinato dal prof. Luca Aversano.
Protagonista, come sempre, la brillante New Talents Jazz Orchestra diretta da Mario Corvini, formata da talentuosi e giovani esponenti del jazz italiano che interpreteranno, con lo scorrimento delle immagini sullo schermo, alcuni brani resi celebri dalle colonne sonore del film proposti raccontandone trame, attori, registi, passioni.
Il concerto del 4 dicembre è dedicato a “Il Jazz e il cinema noir” facendo rivivere, non senza alcune sorprese e colpi di scena, i film “Ascensore per il Patibolo” – la cui colonna sonora, affidata alle note di Miles Davis con improvvisazione estemporanea sul filmato, fece storia -, “Anatomia di un Omicidio”, con il titolo originale “Anatomy of a Murder” musicato da Duke Ellington e diretto da Otto Preminger, e altri titoli tra cui “Taxi Driver”, “Mission Impossible”, “Vertigo”.
Domenica 15 gennaio la rassegna si concluderà con “Hollywood e i classici del Jazz”: dalla celebre “My favorite things” dal musical “The Sound of Music” a “Smile di “Tempi Moderni” a “Over the Rainbow” da “Il Mago di Oz”, al dramma de “I Giorni del Vino e delle Rose” con Jack Lemmon da cui il famosissimo standard “The Days of Wine and Roses”.


NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO