Il Gay Village torna a Testaccio per la sua diciassettesima edizione, dal...

Il Gay Village torna a Testaccio per la sua diciassettesima edizione, dal 31 maggio all’8 settembre

197
CONDIVIDI

Dal 31 maggio all’8 settembre la manifestazione LGBTQ più importante d’Italia torna per la sua diciassettesima edizione nella storica sede di Testaccio (presso Città dell’Altra Economia, Largo Dino Frisullo) salutando così il Parco del Ninfeo dell’EUR, con la missione di diffondere e tutelare le diversità sessuali all’insegna di musica e divertimento, colorando l’estate romana con le iconiche tinte arcobaleno.

Le quindici settimane di durata degli allestimenti dislocati su più di 20000 mq saranno riempite di moltissimi appuntamenti di ogni genere, da presentazioni di libri a interviste condotte con stilemi personali  e spettacolari da Pino Strabioli (coadiuvato dalla coppia Imma Battaglia-Eva Grimaldi), contest musicali (uno dei quali condotto da Valentina Correani per la giuria del noto geologo Mario Tozzi) e standup comedy come anche di spettacoli burlesque (il Gay Village ospiterà anche l’edizione estiva del Caput Mundi Burlesque Award, alla quale parteciperanno artisti del calibro di Nuit Blanche, Genny Mirtillo e Amber Topaz) e drag, il tutto alla presenza di numerosissimi ospiti tra i quali Diana Del Bufalo, Gino Castaldo, Franca Leosini e Monica Cirinnà; la discoteca, affidata alle padrone di casa KastaDiva e Silvana Della Magliana vedrà alternarsi alla consolle giovani dj come anche personalità più  blasonate del mondo della notte.

La madrina scelta per questa diciassettesima edizione del Gay Village è l’attrice Ilenia Pastorelli che dichiara: << L’amore è libertà. Non ha regola, né misure, né forme, né età. Sono felice di avere l’opportunità di lanciare questo messaggio insieme al Gay Village e di partecipare ad un evento dove musica, colore e divertimento onorano l’amore in tutte le sue forme. Viviamo in una società piena di finti moralismi e frustrazioni, in cui si sente ancora oggi di episodi inquietanti e di assurdi giudizi riguardo l’orientamento sessuale. Per questo motivo sono felice di esserci e di dare il mio piccolo contributo per dire ancora e ancora BASTA! >>.

Una delle manifestazioni più dense e diversificate dell’estate romana riparte dunque dal luogo in cui era nata nel 2002 per rinnovarsi e allo stesso tempo confermare nuovamente la propria identità festosa e colorata come anche e soprattutto la propria vocazione nei confronti di importanti tematiche sociali sempre più urgenti, confermate anche dalle modalità della promozione e della  pubblicità online (che vedrà in evidenza l’attrice Liliana Fiorelli) prossima in uscita.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO