Il metalinguaggio di Marta Mancini alla Galleria Matèria

Il metalinguaggio di Marta Mancini alla Galleria Matèria

55
CONDIVIDI

Matèria è lieta di presentare La molla, prima personale di Marta Mancini allestita negli spazi della galleria da giovedì 4 ottobre. La mostra si compone di un corpus di dipinti di rilevanti dimensioni, tutti realizzati tra il 2017 e il 2018, in cui si condensano gli esiti della ricerca recente dell’artista romana.

Le opere in mostra, ad alto contenuto metalinguistico, interrogano l’atto pittorico e il suo essere nello spazio a partire dalla semplice presenza della pennellata. In essi il gestuale viene costantemente ridefinito e viene messa in discussione la logica che vede contrapposte le categorie oppositive dell’astratto e dell’immanente, del mobile e dell’icastico, del premeditato e dell’intuitivo.

Il processo creativo adottato da Marta Mancini può essere lunghissimo, attraversare stalli ed essere soggetto a sbocchi inattesi, prima di indirizzarsi verso esiti conclusivi. Diverse peculiarità, a processo ultimato, concorrono a caratterizzare questi quadri: il loro impattare al modo dei tableau vivant pur essendo del tutto alieni al narrativo e al metaforico; la presenza di slittamenti sintattico-compositivi le cui risultanze si apprezzano fin nel particolare più marginale; un tenore sincopato e guizzante che affiora direttamente dalla loro strutturazione linguistica. Anche il ricorso a una tavolozza acida e satura si rivela strutturante nel processo di costruzione della superficie pittorica.

Marta Mancini | La molla

Opening 04 ottobre 2018 h 19:00

Dal 05 ottobre al 24 novembre 2018

Matèria, Via Tiburtina 149, Roma

Orari: da martedì a sabato dalle 11:00 alle 19:00

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO