Home eventi Nel cuore di Montesacro a Roma, apre la lo spazio policulturale di...

Nel cuore di Montesacro a Roma, apre la lo spazio policulturale di Sinestetica.

403

Inaugura venerdì nove marzo, dalle ore 18.00 con una tre giorni dedicata, il nuovissimo spazio dal nome Sinestetica. Un luogo, nel cuore di Montesacro, a Roma, (Viale Tirreno 70 a/b) dove si promuove la cultura in un contesto plurale. Dalla letteratura alle arti visive, dalla musica al cinema, Sinestetica diventa un riparo, un prezioso luogo di scambio, dove si incontrano artisti, musicisti e letterati, ognuno con la propria storia da raccontare e la propria creatività da mostrare. Ad accogliere gli ospiti curiosi e interessati non mancano mai degustazioni, aperitivi e colazioni che aiutano a identificare ancora di più il mood di Sinestetica.

The Real Opening è un evento di inaugurazione, dalla durata di tre giorni, dall’ 8 all’11 marzo, rivolto alla stampa e al pubblico e che permette di presentare in pieno mood Sinestetica il progetto e la programmazione, cogliendolo nel pieno delle proprie attività più rappresentative.

 

Il programma prevede:

 

Arte visiva: Venerdì nove marzo alle ore 18.00 la presentazione del libro La pattinatrice sul mare di Paolo Foschi, un libro dalla scrittura svelta e carica di ironia che riesce a mettere il lettore nella posizione emotiva di doversi misurare con le proprie capacità di elaborazione dei fatti come sempre avviene quando si legge un polar. Nella stessa giornata dalle 19.30 l’inaugurazione della mostra Alle mani, allo sguardo, un’esposizione delle opere di Federico Cianciaruso, Simone Galli, Isabella Zaccagnini, a cura di Irene Romano; la mostra offre una triplice visione d’artista. I misurati ma titanici studi di creta di Isabella Zaccagnini abitano gli spazi delle fotografie di Federico Cianciaruso e Simone Galli. Frammenti scritti inseguono un quadro di suggestioni nate dal rincorrersi delle opere dei tre.

 

Concerti: Sabato dieci marzo, alle ore 18.00, l’appuntamento con Controclassica, una rassegna di concerti a cura di Emma Passi e Giuseppe Zampetti che nasce per riportare la musica classica in un ambiente informale. Si esibiscono per l’occasione Trio voce e due contrabbassi: Maria Elena Pepi (voce), Rocco Federico Castellani (contrabbasso), Mauro Tedesco (contrabbasso).

Domenica undici marzo alle ore 18.00 l’appuntamento con Cinestetica, rassegna dedicata al cinema ideata da Martina Bassotti e Mario Savina. L’ undici marzo si affronterà un aspetto tecnico-artistico: il piano sequenza. Cos’è? Perché viene usato? Quali sono le difficoltà tecniche e quali gli esempi più riusciti? Da Nodo alla Gola di Hitchcock fino a Birdman d’Inarritu, passando per Arca Russa di Sokurov, perché diversi autori hanno spinto il concetto fino all’estremo, concependo un intero film come un unico piano sequenza? La risposta va forse ricercata all’interno del rapporto tra cinema e realtà, che attraversa due secoli e coinvolge le riflessioni di cineasti di ogni epoca e nazionalità.