Quando la poesia diventa una battaglia a colpi di versi, ecco “Slam...

Quando la poesia diventa una battaglia a colpi di versi, ecco “Slam Poetry”

80
CONDIVIDI

Slam Poetry: poesia da scontro. Vere e proprie battaglie a colpi di versi dove l’unico giudice è il pubblico, e in cui il vincitore avanza ai livelli successivi fino a competere nei campionati nazionali e internazionali. È questa la sfida di spoken, la nuova realtà romana che sta organizzando un fitto di calendario di slam per i prossimi mesi.

Il primo appuntamento è per giovedì 16 novembre alle 21 presso la birreria Redrum di via Ostiense 73, a partecipazione e ingresso rigorosamente gratuiti, con omaggi per i partecipanti e un premio speciale per il vincitore. Le regole sono molto semplici: ognuno ha 3 minuti di tempo per recitare i propri versi, non è ammesso l’uso di musica o oggetti di scena, e la giuria viene estratta casualmente tra il pubblico. La gara sarà valida per il campionato italiano LIPS (Lega Italiana Poetry Slam) e il primo classificato avanzerà ai livelli successivi della competizione.

A condurre l’evento ci saranno le due anime di spoken: il rapper Kento e lo scrittore Valerio Piga, coordinatore della LIPS per il Lazio. Secondo Kento “i rapper e i poeti hanno l’occasione di imparare reciprocamente in occasione degli slam: la scrittura e la performance diventano un tutt’uno”. “La slam poetry nella Capitale sta attraversando un bel periodo di crescita – dichiara Piga – è il momento di mettere nuove forze e idee al servizio di questo bellissimo movimento”.

Giovedì 16 novembre

Ore 21

Redrum

Via Ostiense, 73 – Roma

Ingresso Libero

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO