Vinòforum Lo Spazio del Gusto, quando il gusto diventa arte

Vinòforum Lo Spazio del Gusto, quando il gusto diventa arte

208
CONDIVIDI

Dieci giornate quanto mai ricche di gusto, di personaggi di primo piano del mondo della ristorazione, di piatti stellari, di interessanti spunti e stimoli sull’universo dell’enogastronomia e, ovviamente, di grandi vini. Si presenta così la 15esima edizione di Vinòforum Lo Spazio del Gusto, l’evento in scena a Roma, in Lungotevere Maresciallo Diaz – Zona Farnesina, dal 15 al 24 giugno 2018.

Saranno presenti in primis oltre 500 cantine vitivinicole italiane e internazionali, per un totale di circa2.500 etichette in degustazione. E se il vino sarà come di consueto il protagonista indiscusso della manifestazione, tanti sono i format in programma che vedranno la partecipazione di grandi chef, maestri pizzaioli, esperti di settore e degustatori d’eccezione.

Tra le novità di questa edizione – dichiara Emiliano De Venuti, CEO di Vinòforum – spicca senz’altro il tema che accumunerà gli appuntamenti di The Night Dinner, le cene esclusive che vedono grandi nomi della cucina abbinare le proprie creazioni a vini d’eccellenza. Per l’occasione infatti ogni chef guiderà i presenti in gustosi viaggi nel tempo, nel proprio passato, presente e futuro gastronomico, stimolando dunque la memoria gusto-olfattiva dei commensali, riflettendo sui sapori contemporanei e cercando di immaginare come saranno quelli degli anni a venire. Per questo motivo, citando il capolavoro di Vittorio De Sica, il format avrà come pay-off ‘Ieri, oggi, domani’.”

Sei gli incontri in calendario, con posti limitati e solo su prenotazione: venerdì 15 giugno aprirà le danze lo chef Antonio Madonna dell’Aqua By Lexus Fish Restaurant in abbinamento ai vini dell’azienda Ca’ del Bosco; sabato 16 si vola oltreoceano con la cucina peruviana di Antonella Raimondi Vallesi del ristorante Pacifico i cui piatti saranno abbinati ai vini Tenuta di Fiorano; domenica 17 si viaggia sicuri con i vini di Balan abbinati ai piatti di Oliver Glowig, in plancia di comando presso La Tavola, Il Vino, La Dispensa; venerdì 22 sarà il turno di Andrea Di Raimo di Ercoli 1928, lo chef abbinerà i suoi piatti ad una selezione delle eccellenze enologiche firmate Terra Moretti Vino; sabato 23 un pieno di profumi mediterranei con Daniele Mangiaracina di Sughero che duetterà con i vini targati Jermann; domenica 24 grande chiusura affidata a Mirko Di Mattia del ristorante Livello 1 in abbinamento ai vini di Cantina Terlano.          

Restyling anche per la Vinòforum Academy, lo spazio dedicato alla formazione e aperto a tutti gli appassionati, ma anche a giovani e neofiti, desiderosi di avvicinarsi al mondo del vino sotto la guida attenta dei Master Sommelier dell’Academy. Saranno ospitate le più importanti Enoteche di Roma e del Lazio e sarà presente un’area Oleoteca, realizzata con la collaborazione di Oleonauta, nella quale andranno in scena interessanti seminari dedicati ai migliori extravergine di oliva della Penisola. Per i tanti amanti del bere da meditazione infine ci sarà un vero e proprio Salotto dei Distillati, calendarizzato in compagnia degli esperti di Whisky Italy, con tante masterclass a tema. Non mancherà poi l’Alchemiq Barriservato agli appassionati della mixology, dove dieci bartender, tra i migliori in Italia, si alterneranno con il barman resident di Alchemiq, il nuovissimo locale a Roma dedicato alla miscelazione.

Da non dimenticare gli altri format previsti per il 2018, quali le cene a quattro mani di Maestri in Cucina, gli show della Wine & Gourmet Arena, i temporary restaurant stellati di Cucine a Vista e gli incontri wine&food business Monday – Sunday Class.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO