Alla Galleria Canova22 arriva Edmund Kurenia con “7 anni in viaggio 2010>2017 Europa>Canada”.

Alla Galleria Canova22 arriva Edmund Kurenia con “7 anni in viaggio 2010>2017 Europa>Canada”.

1044
CONDIVIDI

La Galleria Canova 22 presenta la nuova mostra del fotografo polacco Edmund Kurenia,  7 anni in viaggio 2010>2017 Europa>Canada. La mostra, curata da Fiorenza d’Alessandro e Laura Fusco, descrive il racconto per “scatti” del viaggio che il fotografo ha intrapreso nel 2010, partendo dal Canada, e che per sette anni lo ha portato a girare tutta l’Europa. In questo ciclo l’artista esplora il tema del viaggio come metafora del cammino dell’uomo; il viaggio in senso simbolico come desiderio, tensione di conoscenza e di ricerca, e ancora come esilio, perdita, migrazione. Le sue opere ci trasportano in angoli remoti a cogliere le mille sfumature dei paesaggi che ha attraversato e delle culture con cui è entrato in profondo contatto, indagandone la natura manifesta e celata insieme, esaltandone verità e contraddizioni, armonia e disordine.  Il suo occhio attento e discreto ci rapisce con frammenti di vita colti con intensa emotività, eppure mai violati. Nei suoi paesaggi, così come nei suoi ritratti, l’incontro è intenso e istantaneo, autentico e senza retorica. Si riesce a percepire l’istante, la fuggevolezza, il movimento. Con il suo approccio delicato e gentile ci consegna immagini sospese tra sogno e realtà, in bilico tra presenze e assenze. Le foto di Kurenia contengono la verità dell’immediatezza, dello scatto improvviso, spesso realizzate dall’automobile in movimento, senza premeditazione.

 

“7 anni in viaggio” ha il vigore del reportage, ma supera i confini della semplice documentazione rivelando in ogni scatto la sublime poesia dei paesaggi esplorati che rispecchiano le sue visioni interiori. I suoi quadri di vita europea sono colti nell’attualità di un presente narrato dai suoi soggetti, attraverso immagini scolpite nel tempo, che intrecciano amore e passione, allontanando la paura della solitudine, a rappresentare ogni abitante del “pianeta Terra”.  

 

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO