Home mostre Alla Richter Fine Art arrivano gli artisti transilvani Bădiţă, Botiş e Marin

Alla Richter Fine Art arrivano gli artisti transilvani Bădiţă, Botiş e Marin

234

Da martedì 17 aprile a venerdì 25 maggio la galleria Richter Fine Art di Roma ospita tre giovani talenti dell’arte pittorica transilvana: Dragoş Bădiţă, Răzvan Botiş e Tincuta Marin, nella seconda collettiva di questa stagione.

I tre pittori romeni si sono formati nell’Universitatea de Artă și Design din Cluj-Napoca (UAD), che negli ultimi vent’anni è diventata un punto di riferimento internazionale per l’arte contemporanea, soprattutto per la pittura, artisti di livello internazionale come Victor Man (1974), Radu Comșa (1975), Adrian Ghenie (1977), Mircea Cantor (1977), Ciprian Mureşan (1977), Șerban Savu (1978) e Ioana Nemeş (1979) si sono formati nella stessa Accademia.

 

Dragoș BădițăRăzvan Botiş e Tincuța Marin, il triunvirato radunato in questa mostra, che Tommaso Richter dedica alle freschezze della Şcoala de la Cluj, sono campioni che delineano appieno lo scenario plurale di un paese dove la partecipazione collettiva avverte l’importanza della singolarità e dove il manuale e il mentale si intrecciano indissolubilmente per creare piacevoli e accattivanti stordimenti visivi.