“Bolle di sapone”, di Lorenzo Collalti all’India racconta due piccole solitudini

“Bolle di sapone”, di Lorenzo Collalti all’India racconta due piccole solitudini

118
CONDIVIDI

Venerdì 22 giugno (ore 20.30), nell’ambito della rassegna ROMA CITTA’ MONDO. Festa teatrale dell’Intercultura, va in scena al Teatro IndiaBOLLE DI SAPONE, spettacolo scritto e diretto dal giovane Lorenzo Collalti. Un racconto leggero e poetico, che con sottile ironia si addentra nella profondità dell’animo alienato della società contemporanea. Protagonisti sono due personaggi timidi, interpretati da Grazia Capraro e Daniele Paoloni, che vivono le loro vite in maniera surreale, intrappolati in una visione fantasiosa del quotidiano. L’incontro di queste due piccole solitudini è il fulcro e il cuore pulsante di una storia fatta di suggestioni, sentimenti, differenze emotive e microcosmi esistenziali che come, appunto, due bolle di sapone possono vivere solo sfiorandosi. Lorenzo Collalti, dopo aver scritto e diretto con successo Nightmare N.7, Un racconto d’inverno e Reparto Amleto, realizza con la sua Compagnia L’Uomo di Fumo, in collaborazione con Khora Teatro, uno spettacolo che nella sua semplicità rivela una forte attenzione al testo, alle parole, e a quei dettagli che vanno a comporre un variopinto affresco emotivo. «Durante la preparazione di Bolle di sapone abbiamo sempre cercato di non dimenticare una parola d’ordine fondamentale: tutto è drammaturgia – dichiara il regista – Ogni singolo gesto, elemento, luce, suono è un segno. Tutti gli elementi scenici sono ridotti al minimalismo, i costumi non hanno abbellimenti, non ci sono vezzi o decorazioni. Tutto ciò che è in scena porta con sé una ragione, un significato, una storia. Lo spettacolo è un enorme input; è lo spettatore che dipinge tutto il resto, servendosi dei colori che la sua interiorità gli suggerisce».

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO