Home news economia Giubileo, in arrivo 25 milioni di pellegrini. La Coldiretti li accoglie a...

Giubileo, in arrivo 25 milioni di pellegrini. La Coldiretti li accoglie a Civitavecchia

1064

Giubileo della Misericordia, la Coldiretti c’é. Si attendono gli altri. La Confederazione dei coltivatori sa che l’8 dicembre è più vicino di quanto sembri. E sa anche che 25 milioni di pellegrini si preparano a raggiungere Roma, e non solo. Vengono per pregare, per Papa Francesco, per la Chiesa Cattolica. Questo è il Giubileo per i credenti. Ma in termini pratici, come dovrebbero insegnare i precedenti, il Giubileo non è solo questo. È anche un affare stimato i più di 5 miliardi di euro. La tendenza è alla sobrietà, ma per i pellegrini sarà impossibile non spendere e la Coldiretti ha deciso di intercettarli in uno degli approdi principali, il Porto di Civitavecchia – che proprio dal Giubileo del Duemila riprese slancio – aprendo il suo Villaggio del Gusto, la prima grande opera realizzata anche per il ristoro dei pellegrini, con un significativo impatto occupazionale. Ricorda il presidente della Coldiretti Moncalvo che il Duemila determinò il calo di un punto del tasso di disoccupazione in Italia. Visitatori e pellegrini in arrivo a Roma dal mare avranno la possibilità nel Villaggio del Gusto di consumare prodotti freschi direttamente sul posto in apposite aree ristoro, oppure di acquistarli per riempire la “bisaccia del pellegrino” per la giornata ma anche comperare souvenir da far recapitare a domicilio attraverso un ordine on line. Tra l’altro, secondo una stima della Coldiretti, i circa il 35 per cento della spesa dei turisti andrà proprio per il cibo, tra pranzi, cene e spuntini ma anche per l’acquisto di prodotti tipici come ricordo dell’evento. Nel porto storico del Mediterraneo, incorniciato tra la darsena romana, le mura di Urbano VIII con il mascherone del Bernini e il Forte Michelangelo, alla banchina 7 dello scalo di Civitavecchia si potrà trovare un momento di relax tra suggestive casette in legno accolti, oltre che dagli imprenditori agricoli, anche da una cinquantina di giovani ai quali è stata data nn’occasione di lavoro. La Coldiretti ha battuto il primo colpo. Ora tocca alle istituzioni romane e nazionali, oltre che agli operatori turistici.

Informazioni: www.coldiretti.it