“Golden Days”, le coreografie di Johan Binger al Giardino Ritrovato

“Golden Days”, le coreografie di Johan Binger al Giardino Ritrovato

67
CONDIVIDI

Martedì 17 luglio, alle ore 21, nella suggestiva cornice del giardino di Palazzo Venezia, per la rassegna “Il Giardino Ritrovato”, andrà in scena lo spettacolo di danza  GOLDEN DAYS, della compagnia Fondazione Nazionale della Danza / Aterballetto, con musiche di Tom Waits, Patti Smith, Keith Jarrett.

 

GOLDEN DAYS presenta due opere già note di Johan Inger, RAIN DOGS e BLISS, legate tra loro da un nuovo breve assolo: BIRDLAND. RAIN DOGS e BLISS rappresentano due creazioni distinte, ideate ad anni di distanza l’una dall’altra: lontane sia concettualmente che coreograficamente, invitano lo spettatore a tuffarsi in due mondi distinti, pur mettendo in scena temi ricorrenti del lavoro di Inger come la perdita, il cambiamento e le loro conseguenze. L’assolo di BIRDLAND rappresenta il fil rouge tra questi due diversi periodi, in una sequenza coraggiosa e ribelle contro la vita che cambia. Il concept alla base della serata, l’elemento che funge da collante, è ovviamente la colonna sonora: Tom Waits, Patti Smith e Keith Jarrett. Con la loro musica e la loro arte, questi artisti hanno influenzato e contribuito al cambiamento di un’intera generazione. Tutta l’opera è pervasa da un sentore di storia, di nostalgia, di un luogo del passato che sembrava essere (almeno a guardarlo con gli occhi di oggi) semplice e libero.

“Mano a mano che invecchiamo, ci soffermiamo spesso a riflettere sul nostro percorso di vita e io, per una volta, mi guardo indietro con un autentico sorriso, ripensando a quando tutto era radioso e spensierato. Quelli sì che erano ‘golden days’, la vera età dell’oro!” (Johan Inger)

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO