Il fascino di Roma secondo Yan Pey-Ming

Il fascino di Roma secondo Yan Pey-Ming

516
CONDIVIDI

La mostra Yan Pei-Ming Roma, che si tiene fino al 19 giugno 2016 a Villa Medici, riunisce due illustri borsisti dell’Accademia di Francia: il pittore franco-cinese Yan Pei-Ming, che ha soggiornato a Villa Medici nel 1993-1994 ed è oggi considerato uno dei maggiori artisti contemporanei, e lo storico dell’arte Henri Loyrette, borsista dal 1975 al 1977, direttore del Musée d’Orsay (1994-2001) e presidente-direttore del Louvre (2001-2013), che ha curato l’esposizione. La mostra presenterà la visione che Yan Pei-Ming ha della città di Roma e della sua lunga storia. Una ventina di opere di grande formato, concepite appositamente per Villa Medici ed esposte per la prima volta, riuniranno i paesaggi di rovine ai ritratti di papi, l’iconografia del cinema ai momenti chiave della vita politica italiana. Ritratto, autoritratto, dipinto storico: Yan Pei-Ming esplora tutti i generi pittorici. Presenti nelle più grandi collezioni francesi e internazionali, le sue opere si caratterizzano per la maniera vigorosa, il formato imponente e la bicromia (principalmente in bianco e nero). Da qualche tempo, tuttavia, Yan Pei-Ming ha ampliato la sua tavolozza, come testimonierà brillantemente la mostra romana. Coprodotta con la galleria Massimo De Carlo, l’esposizione Yan Pei-Ming Roma mette in evidenza i legami che uniscono l’Accademia di Francia a Roma con la città e il paese che l’accoglie. Nato a Shanghai nel 1960, il pittore Yan Pei-Ming vive e lavora a Digione. A diciannove anni lascia la Cina per trasferirsi in Francia, dove si forma all’École nationale supérieure d’Art di Digione riscuotendo rapidamente un notevole successo grazie ai suoi ritratti. Durante la residenza a Villa Medici (1993-1994), realizza la serie di ritratti intitolata I 108 briganti, ispirata a un classico della letteratura cinese e attualmente conservata nella collezione del Fonds National d’Art Contemporain. La partecipazione di rilievo alla Biennale di Venezia nel 2003 lo consacra sulla scena internazionale. Sei anni dopo, il Louvre lo accoglie per un confronto con la Gioconda, declinata nella serie di ritratti dal titolo I funerali di Monna Lisa. Di recente, Yan Pei-Ming ha esposto a Parigi, Londra, Pechino, Malaga e Salisburgo.

orari: da martedì a domenica, chiuso il lunedì, dalle 10.00 alle 19.00 (ultimo ingresso alle 19.00)

biglietti: 12 euro intero; 6 euro ridotto. Biglietto valido per l’ingresso alla mostra e la visita di Villa Medici. Ingresso alla mostra gratuito ogni giovedì dalle 17.00 alle 19.00

visite guidate della mostra: ogni sabato alle ore 16.30 (in francese) e alle ore 17.00 (in italiano). Prenotazioni: visiteguidate@villamedici.it

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO