La trilogia di Fabrizio Pallara, si comincia all’India con “I musicanti di...

La trilogia di Fabrizio Pallara, si comincia all’India con “I musicanti di Brema”

151
CONDIVIDI

Il Teatro di Roma dedica un Ritratto d’Artista al teatrodelleapparizioni, compagnia fondata nel 1999 da Fabrizio Pallara, da sempre in rapporto diretto con il mondo della scuola e con i ragazzi, diventati destinatari e fonte poetica delle loro produzioni, creazioni raffinate capaci di rivolgersi contemporaneamente al pubblico dei grandi e più piccoli per raccontare avventure e storie d’ogni tempo con sguardo sempre nuovo. Lo spazio scenico che diventa “mondo” da abitare, la sperimentazione di linguaggi differenti, la costruzione di un “luogo” per fermarsi ad ascoltare, la relazione con l’infanzia come “territorio” della vita da cui attingere, definiscono la poetica e l’ispirazione che muovono la ricerca del teatrodelleapparizioni. Così, il Teatro di Roma programma unatrilogia di spettacoli di grande successo della compagnia romana, dal nuovo lavoro I MUSICANTI DI BREMA, con Tamara Bartolini e Michele Baronio alla chitarra, diretti da Fabrizio Pallara, produzione che si annuncia come uno spettacolo-concerto, un’avventura di resistenza e condivisione nel lungo viaggio verso Brema, che poi scopriremo non essere un luogo fisico quanto l’opportunità di raggiungere i propri desideri; alle riprese di FIABE DA TAVOLO, inno all’immaginazione e omaggio alle fiabe come “mappe di vita”, e del TENACE SOLDATINO DI PIOMBO, dalla penna di Andersen alla stanza dei giochi, che per il piccolo soldatino diventa una terra di avventure da attraversare per raggiungere la sua ballerina.

Il debutto della nuova produzione sabato 17 e domenica 18 febbraio al Teatro India

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO