“Modern Wunderkammer”, la magia di Marisa Ceccarelli alla RiBella Gallery

“Modern Wunderkammer”, la magia di Marisa Ceccarelli alla RiBella Gallery

168
CONDIVIDI

Dopo il grande successo ottenuto con “Arte Nascosta. Collezioni private”, ovvero la mostra con cui la RiBella Gallery ha inaugurato a Viterbo un anno fa circa, nuovo appuntamento da non perdere nella galleria di via della Palazzina a partire dal 26 maggio con Modern Wunderkammer. La mostra dell’artista Marisa Ceccarelli, curata dall’ architetto Beatrice Bella (art director di RiBella Gallery), consentirà ai visitatori di ammirare oltre 100 opere tra illustrazioni naturalistiche e fiabesche, realizzate dal 1985 a oggi. “Il concept della mostra – spiega Bella – nasce dall’immagine della Wunderkammer, termine tedesco che indica la stanza delle meraviglie dove collocare rarità e preziosità. Collezioni di naturalia e mirabilia, ovvero oggetti provenienti dalla natura, ma anche di artificialia, prodotti della natura manipolati e artisticamente definiti dall’artefice”. Insomma, raccolte per stupire l’interlocutore con una spiccata ispirazione estetica improntata alla scienza, alla natura e all’arte.

Ma chi è Marisa Ceccarelli? Laureata in Scienze Geologiche all’Università “La Sapienza” di Roma, vive a Viterbo e ha svolto la sua professione in due ambiti principali: quello della conservazione della natura e delle aree protette, nonché quella della divulgazione scientifica e dell’illustrazione. Ha lavorato nel Parco nazionale del Circeo dove è stata direttrice del centro di educazione ambientale “Labnet Lazio” di Sabaudia. Successivamente, ha preso parte al programma IVIP (International volunteers in parks) del National Park Service Usa nel cui ambito collabora con il Golden Gate National Park, a San Francisco (California). Sin dagli anni universitari Marisa Ceccarelli si è dedicata, per passione, all’illustrazione naturalistica e alla divulgazione scientifica, scrivendo e illustrando con i propri disegni articoli, materiali didattici, libri e pubblicazioni con diverse case editrici e le maggiori associazioni ambientaliste italiane. L’attività di illustratrice svolta per più di 30 anni è un contributo alla documentazione e alla conoscenza della natura in ogni sua forma ed è orientata a valorizzare la diversità biologica, culturale e di paesaggio.

“Per me l’arte – spiega Ceccarelli – è esprimere la propria percezione del mondo e riuscire a comunicare qualcosa agli altri: un’emozione, la meraviglia, lo stupore. Arte è ciò che suscita riflessione e partecipazione, che smuove qualcosa dentro, fa germogliare un pensiero inatteso. Nel mio caso, spero che comunichi la bellezza e insieme la fragilità della vita, quella vita che spesso ignoriamo e che rimane nascosta nelle più piccole e apparentemente insignificanti creature, in un paesaggio o in una roccia. Io sono geologa e per me il nostro pianeta nella sua sconosciuta perfezione rappresenta sempre una fonte inesauribile di entusiasmo, incanto e mistero e sono felice di poterlo raccontare in modi diversi”.

La mostra organizzata da RiBella sarà ospitata nella galleria in via della Palazzina,1  dal 26 maggio al 9 giugno (apertura tutti i giorni a ingresso gratuito, dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 20, mentre il sabato e la domenica dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 20). Il Vernissage si terrà il 26 maggio alle 18,30. Si organizzano visite guidate su prenotazione anche alle scuole (ingresso libero: orari flessibili previa prenotazione al 380 4257821).

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO