“Ricettario per un noir”, una sarcastica riflessione sull’artista contemporaneo

“Ricettario per un noir”, una sarcastica riflessione sull’artista contemporaneo

164
CONDIVIDI

Ricettario per un noir è una commedia nera, piena di colpi di scena, di misteri, scomparse e sotterranei labirinti. Una sarcastica riflessione sul ruolo dell’artista contemporaneo, prigioniero delle mode e del mercato come qualsiasi altra merce.

Un aspirante scrittore, in cerca di pubblicazione per il suo nuovo romanzo, invita un editore importante e i suoi collaboratori in una sala teatrale. Lì racconterà loro il suo manoscritto servendosi di due attrici che “cercheranno di dargli vita e di restituirne la forza espressiva”.

 

È così che il suo romanzo comincia a prendere forma davanti ai nostri occhi. Lo scrittore tiene le redini della narrazione ora incarnandosi in uno dei suoi personaggi, ora commentando la struttura e lo stile, parlandoci delle motivazioni che lo hanno portato a scrivere, in un dialogo continuo con un editore immaginario, fatto di momenti di delirio, di sogno, di vanità, di disperazione.

 

La protagonista del suo romanzo è una bambina, la piccola Anna, che dopo avere ucciso la madre viene rinchiusa in un riformatorio disperso nella pampa argentina. Qui si avvicendano fatti di sangue, di sesso, colpi di scena, momenti di amore da telenovela. Insomma ritroviamo qui tutti i luoghi comuni che dovrebbero sedurre il lettore e con i quali lo scrittore vorrebbe convincere l’editore.

PER INFO E BIGLIETTERIA

TEATRO i

via Gaudenzio Ferrari 11, Milano

info e prenotazioni: tel. 02/8323156 – 366/3700770 – biglietteria@teatroi.org – www.teatroi.org

 

ORARI
dal 15 al 18 giugno – ore 20.00

durata 75 minuti

 

Teatro i

dal 15 al 18 giugno 2018 – ore 20.00

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO