Triennale Milano, arriva “Ethica. Natura e origine della mente”

Triennale Milano, arriva “Ethica. Natura e origine della mente”

277
CONDIVIDI

Per questo progetto Romeo Castellucci, uno dei più grandi artisti contemporanei, si rifà al pensiero del filosofo olandese Spinoza, e in particolare ai suoi cinque libri che compongono l’Ethica. La prima azione teatrale ispirata all’opera Natura e origine della mente prende il titolo dal secondo libro dell’Ethica, dove il filosofo indaga la natura del pensiero superiore e il potere operante della mente, il luogo della formazione della realtà. Colui che pensa è cosa unica con la realtà. Su questo solco, la performance ramifica la propria libera deviazione e comincia una discesa verso la foce, verso il luogo in cui le acque giungono alla fine: una platea. L’immagine creata nella mente dell’artista raggiunge la mente dello spettatore, il quale la riceve, sì, ma nel ricevere la forma. La performance congela questo pensiero nell’atto di ricevere l’immagine, per sancire la fusione tra la ricezione dello spettatore e la creazione dell’immagine originaria.

Lo spettacolo ha debuttato in Italia nel 2016 alla Biennale di Venezia, istituzione che nel 2005 ha accolto Romeo Castellucci come direttore artistico della sezione teatro e nel 2013 gli ha assegnato il Leone d’oro alla carriera.

Orari
Giovedì – sabato ore 19.30 e ore 21.30 (doppia replica)
Domenica ore 16.00 e ore 18.00 (doppia replica)
Durata 45′

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO