Volvo S90: il ritorno della premium scandinava

Volvo S90: il ritorno della premium scandinava

629
CONDIVIDI

 

Con la XC90 Volvo ha inaugurato un nuovo corso stilistico destinato a caratterizzare una nuova grande famiglia di modelli premium appositamente studiati per andare a infastidire le tedesche più blasonate. Ed è con questo spirito che fa il suo debutto la nuova S90. Figlia del minimalismo scandinavo, la nuova berlina della Casa Svedese si caratterizza per lo stile personale, fatto di linee semplici ma allo stesso tempo ricercate.  .

volvo2Ma se il design del frontale richiama fortemente quello del suv XC90, è nel posteriore che il team di lavoro capitanato da Thomas Ingenlath ha dato il meglio di se, creando linee e forme del tutto inedite, dallo stile futuristico ma con quel pizzico di rimando ai modelli del passato che non guasta mai e che tiene sempre vivo il family feeling di un brand. All’interno, la plancia sarà dominata dall’ampio schermo del sistema di infoteinment, anche qui montato verticalmente, su cui faranno capolino tutte le app su base cloud già viste sull’XC90. La vera novità della S90 sarà il debutto del Pilot Assist, un vero e proprio sistema di guida semi-autonoma in grado di mantenere la vettura all’interno della carreggiata fino a velocità autostradali. Come sulla XC90, anche sulla S90 tutti i propulsori disponibili sono unità di due litri a quattro cilindri sovralimentate. I benzina a listino saranno il T6 AWD con compressore volumetrico e turbo da 320 CV e 400 Nm e il più potente T8 ibrido plug-in che al propulsore termico abbina un’unità elettrica per una potenza totale di sistema di 407 CV e 640 Nm di coppia. Anche i Diesel a disposizione saranno due: il D4 da 190 CV e 400 Nm e il D5 AWD da 235 CV e 480 Nm. Su tutte il cambio è un automatico a otto rapporti, mentre sul Diesel D4 c’è un più tradizionale manuale a sei marce. La S90 farà il suo debutto ufficiale in occasione del prossimo Salone di Detroit, in programma per gennaio 2016.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO