Home libri Immaginando Filippo. Una libera e affettuosa narrazione della vita del Santo di...

Immaginando Filippo. Una libera e affettuosa narrazione della vita del Santo di Agira, romanzo d’esordio di Maurizio Prestifilippo

48

È uscito in tutte le librerie e negli store online il primo romanzo di Maurizio Prestifilippo, dal titolo “Immaginando Filippo”. Una libera e affettuosa narrazione della vita del Santo di Agira edito da Terre Sommerse per la collana “Narrativa”.

Una storia legata alla terra siciliana che trascende la pura dimensione di culto per assu-mere il fascino della leggenda e della tradizione popolare.

Il lettore entra dentro la vita di un personaggio che con saggezza e praticità assolve al suo compito, usando i doni straordinari che gli sono conferiti: esorcista e taumaturgo. Tra incredibili miracoli e rimedi pratici, Filippo è guaritore, redime gli indemoniati, è educatore e consigliere dei suoi fedeli.

Nel tempo della dominazione Romana, ad Agira, una delle più antiche città di Sicilia, de-dicata al culto di Ercole, Pietro, fondatore della Chiesa di Cristo, inviò un giovane dotato di innegabili carismi per iniziare l’opera di cristianizzazione. Filippo diventerà uno dei più importanti evangelizzatori di Sicilia e la sua storia personale sarà una lotta quotidiana contro il male.

Raccontata di padre in figlio, la vicenda umana di Filippo non troverà mai conferme nei documenti ufficiali della Chiesa. Anzi sul tempo della sua esistenza ancor oggi si discute con veemenza.

Vera o falsa che sia, quella di Filippo è una storia ricca di aneddoti, piena di saggezza, coinvolgente e affascinante. L’autore la racconta, superando le polemiche e facendo ri-corso alla fantasia, ma senza staccarsi troppo dalla tradizione orale.

Il romanzo si legge d’un fiato. Il lettore entra dentro la vita di un personaggio che con saggezza e praticità assolve al suo compito, usando i doni straordinari che gli sono con-feriti: esorcista e taumaturgo. Tra incredibili miracoli e rimedi pratici, Filippo è guaritore, redime gli indemoniati, è educatore e consigliere dei suoi fedeli. La sua presenza ha la-sciato un segno profondo e ancor oggi è fortissimo il suo culto in Sicilia.