Liliana Moro al Parco della Musica con “Nessuno”, l’arte che viene da...

Liliana Moro al Parco della Musica con “Nessuno”, l’arte che viene da Samuel Beckett

520
CONDIVIDI

Nessuno è il titolo dell’installazione dell’artista Liliana Moro. L’opera è una rielaborazione di un lavoro sonoro presentato in una mostra personale a Milano nel 1993 e costruito a partire dalle note al testo di Giorni felici di Samuel Beckett.

Anche qui, come in molti suoi lavori è la sostanza fisica e corporale del suono a essere protagonista.

Il suono come elemento concreto che edifica o altera lo spazio e ci consente di costruire immagini dal nulla, di farci vedere il mondo in sua assenza.

 

One Space/One Sound è un progetto espositivo periodico sull’arte del suono concepito da Fondazione Musica per Roma per lo spazio AuditoriumArte. Il progetto è rivolto a installazioni che hanno il suono come loro componente fondamentale, sia per la relazione con lo spazio che per la relazione con l’immagine visiva, scavalcando così la separazione tradizionale, oramai obsoleta, tra discipline artistiche diverse. Tratto comune di quest’arte del suono è proprio l’intrinseca relazione tra suono, l’esperienza visiva e la percezione architettonico/spaziale.

 

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO