CHI E’ IL LUPO? DUE FAVOLE RUSSE, DOMENICA 14 OTTOBRE ORE 18.30...

CHI E’ IL LUPO? DUE FAVOLE RUSSE, DOMENICA 14 OTTOBRE ORE 18.30 – A CURA DELLA CAMERA MUSICALE ROMANA presso Convento dei SS. XII Apostoli – Sala dell’Immacolata

41
CONDIVIDI

CAMERA MUSICALE ROMANA

Convento dei SS. XII Apostoli – Sala dell’Immacolata

Domenica 14 ottobre ore 18:30

“Chi è il lupo?”

Due favole russe

 

 

Programma

Testi di Sandro Cappelletto

Su musiche di Sergej Prokofiev, F. De Rossi Re e M. D’Amico

Sandro Cappelletto, voce narrante – Marco Scolastra, pianoforte

«Il barbiere Ivàn prese coraggio, ficcò dentro le dita e tirò fuori un naso. Si sfregò gli occhi, riprese fiato, tastò di nuovo. Era un naso. Un naso che gli sembrava perfino di riconoscere. Lo spavento si dipinse sulla sua faccia. Sull’insegna della sua bottega era scritto: “Si cava anche sangue”. Ma un naso! Un naso era troppo».

Così inizia Il naso, il racconto di Nikolaj   Gogol (1834) che anticipa di un secolo Pierino e il lupo  la favola musicale di Sergej Prokof’ev (1936): «Però, che tipi coraggiosi siamo Pierino e io! Guardate chi siamo riusciti a catturare!», disse l’uccellino. «E se qualcuno avesse ascoltato con attenzione, avrebbe sentito l’anitra che faceva “qua qua” nella pancia del lupo che, per la fretta, l’aveva inghiottita viva». La surreale denuncia dell’ottusità della burocrazia zarista e la vittoria dell’astuzia di Pierino contro il misterioso lupo che incute terrore a tutti.

Nei tempi bui, sono gli artisti a dare speranza, a farci riflettere e, nonostante tutto, a sorridere. Più forti dell’ottusità e della ferocia del potere, l’altro ieri, ieri, oggi.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO