Capodanno, spumante sfida Champagne e nel mondo si brinda tricolore

Capodanno, spumante sfida Champagne e nel mondo si brinda tricolore

857
CONDIVIDI

Per le sole festivita’ di fine anno salgono a 190 milioni le bottiglie di spumante italiano stappate all’estero. È la stima di Coldiretti, che sottolinea il record storico per lo spumante Made in Italy all’estero, dove si registra un balzo del 13 per cento nelle bottiglie esportate, sulla base dei dati Istat nei primi nove mesi del 2015 sul commercio con l’estero dove si beve la maggioranza dello spumante prodotto in Italia. Fuori dai confini nazionali – sottolinea la Coldiretti – non sono mai state richieste cosi tante bollicine italiane come quest’anno. La domanda di bottiglie – rileva la Coldiretti – e’ cresciuta del 48 per cento in Gran Bretagna e del 22 per cento negli Stati Uniti che si classificano rispettivamente come il primo ed il secondo mercato di sbocco delle bollicine italiane che pero’ vanno forte anche in Germania (+5 per cento) che si posiziona al terzo posto. E le richieste – precisa la Coldiretti – sono aumentate del 9 per cento anche da parte dei cugini francesi, sempre molto nazionalisti nelle scelte della tavola. Nella classifica delle bollicine italiane piu’ consumate nel mondo ci sono nell’ordine il Prosecco, l’Asti, il Trento Doc e il Franciacorta che ormai sfidano alla pari il prestigioso Champagne francese.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO