Grande successo ad Amelia per Ciclopica – Giganti in Collina

Grande successo ad Amelia per Ciclopica – Giganti in Collina

122
CONDIVIDI

 

Si è chiuso ieri sera, ad Amelia, Ciclopica – Giganti in Collina il festival di quattro giorni dedicato alla letteratura, alla filosofia e all’arte che, dopo i successi del 2015 e del 2016, è tornato con una terza edizione ancora più sorprendente e ricca di incontri, tutta costruita sul tema della parola, del nome e della loro insita ambiguità.

Gli appuntamenti domenicali hanno riempito le splendide location del centro storico: dal Chiostro di Palazzo Colonna – dove si è tenuto, al mattino, l’incontro filosofico-gastronomico Mangia ciò che (non) sei! – a Piazza Lojali, che ha ospitato i dibattiti pomeridiani – La parola polemica. Inganni e autoinganni del potere e La parola ritrovata. Dialogo sull’Umanesimo –, per concludere con il Teatro Sociale, popolato dai fantasmi di Romeo e Giulietta della Compagnia BezoarT.

Grande affluenza anche negli spazi espositivi per la mostra Corpi dipinti dell’artista Alessandro Prayer e la rassegna di bozzetti di costumi Dal teatro alla televisione.

«Siamo davvero felici dell’esito del festival, sia per la risposta del pubblico che per la soddisfazione degli ospiti – ha dichiarato il presidente Giacomo Petrarca – Linea, format e offerta di Ciclopica si confermano vincenti: questa è la dimostrazione che realizzare un progetto culturale in un luogo piccolo come Amelia non solo è possibile ma è anche un’operazione gratificante, che, di anno in anno, si arricchisce di scoperte. La nostra profonda gratitudine va tutti quelli che hanno sostenuto questa edizione: l’amministrazione comunale, gli sponsor, i partecipanti al crowdfunding e, naturalmente, i nostri volontari».

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO