NON UNA STORIA DI MENO- riconoscere e stanare ogni tipo di violenza

NON UNA STORIA DI MENO- riconoscere e stanare ogni tipo di violenza

795
CONDIVIDI

 “Saremo lì per raccontare e ascoltare storie.” dichiara Giuditta Cambieri, attrice e ideatrice dell’evento Non un storia di meno. “Le abbiamo chiamate narrazioni non violente, non perché nelle nostre storie non ci sia violenza, ma perché proprio di violenza vogliamo parlare. Ne vogliamo parlare per aprire occhi e orecchie davanti a quella che sembra ormai diventata, nella nostra società, una pratica abituale alla violenza. Si potrebbe chiamare, normalizzazione della violenza.”

“Non so cosa ne pensate voi,” continua Cambieri “ma, personalmente, sento il bisogno di capire meglio. Di riconoscere e stanare ogni tipo di violenza, per non subirla, per non agirla, per non esserne complice. Pare che davanti a realtà violente diventiamo tutti inconsapevoli, nessuno vuole essere violento…ma la violenza c’è…e fa parte della vita di tutti i giorni.”

Dopo le manifestazioni che si sono svolte in tutta Italia, il movimento Non una di Meno, di cui Cambieri fa parte,  ha continuato a mobilitarsi nelle piazze, nei teatri, nelle università e dentro i luoghi di lavoro, contro ogni forma di sopraffazione nei confronti delle donne. “ La violenza” continua Cambieri, “sta nell’educazione sessista, nel potere economico, nella cultura patriarcale, nel razzismo, negli stereotipi di genere che relegano ognuno di noi ad un ruolo sociale, un genere sessuale, un etnia, una differenza insomma.

La violenza sta anche nello sfruttamento irresponsabile del nostro pianeta, nelle coltivazioni intensive, nella distruzione scellerata del nostro ecosistema. Linguaggi violenti, azioni violente, cultura violenta.”

L’evento, Non una storia di meno, che si terrà, sabato 10 settembre, ore 20.00, presso la Villetta, via Amadori 3-Roma,  sarà proprio un contenitore di narrazioni, musica e canti. Il suo obiettivo consiste nello stimolare, negli spettatori, la riflessione e soprattutto contribuire per costruire, insieme, una nuova società basata sull’ascolto, la  moderazione, la gentilezza e la delicatezza.

Ospiti per questa serata d’eccezione saranno: Laura De Marchi, Donatella Mei, Francesca Palombo (Pepa Lopez) con gli attori e le attrici del Collettivo Teatarale della Villetta.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO