Gli “intellettuali” contro il Pd, “favorevoli a soggetti a sinistra!”

Gli “intellettuali” contro il Pd, “favorevoli a soggetti a sinistra!”

575
CONDIVIDI

“Alcuni di noi avevano riposto la loro speranza nel Partito democratico. Nell’idea di trovare una sintesi politica delle migliori culture riformiste e popolari del paese vedevamo la strada giusta. Quel progetto sembra oggi deragliato. Nel Pd non c’è spazio per sviluppare un’iniziativa politica e una visione all’altezza della sfida. Per questo, auspichiamo una ripartenza: la costruzione di un soggetto politico di sinistra. A questo fine, vediamo con favore la nascita di un gruppo parlamentare della sinistra alla Camera e al Senato”. E’ il manifesto congiunto di alcuni intellettuali per la nascita del nuovo partito di sinistra.

Il documento è stato distribuito alla prima assemblea della nuova formazione politica al teatro Quirino di Roma. “È solo il primo passo – precisano – La ricostruzione di una sinistra che aspiri a governare per cambiare la società in senso progressivo richiede un lavoro di costruzione politica e di elaborazione culturale lungo e paziente. Come intellettuali e persone impegnate nel campo della cultura e della scienza, noi ci siamo”.

L’appello degli intellettuali di sinistra porta la firma di: Riccardo Achilli, Giampaolo Arachi, Lucio Baccaro, Mauro Barberis, Laura Bazzicalupo, Claudio Bazzocchi, Remo Bodei, Sergio Cesaratto, Nicola Costantino, Massimo D’Antoni, Roberto Escobar, Sebastiano Fadda, Salvo Lo Nardo, Salvatore Monni, Marcello Montanari, Serena Noceti, Franca Papa, Vito Pinto, Geminello Preterossi, Michele Prospero, Francesco Prota, Michele Raitano, Onofrio Romano, Raffaele Simone, Davide Tarizzo, Giorgio Tassinari, Nadia Urbinati.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO