“American Buffalo”, al Franco Parenti di Milano con Marco D’Amore

“American Buffalo”, al Franco Parenti di Milano con Marco D’Amore

264
CONDIVIDI

Premio Pulizer nel 1984, la commedia nera di David Mamet è qui finemente riadattata da Maurizio de Giovanni da Chicago a Napoli, tra le botteghe e i bassifondi. Sul palco Marco D’Amore, l’indimenticabile Ciro della serie Tv Gomorra con due formidabili compagni di scena. La vicenda del vecchio rigattiere che cerca di riprendersi il suo rarissimo mezzo dollaro con la testa di bufalo, ingenuamente venduto ad un collezionista, è innestata, nel cuore di Napoli, delle sue puteche (botteghe in dialetto napoletano), dove ”vive un’umanità al limite”.


American Buffalo’ è la storia di un fallimento. Annunciato, quasi voluto, destino ineluttabile a cui non ci si può sottrarre. È racconto da bassofondo, di slang e male parole, di botteghe maleodoranti e vestiti sdruciti. È apologia della deriva: tre esseri umani e un piano improbabile destinato alla rovina a cui ci si attacca con le unghie senza rinunciarci! È desiderio di rivalsa, di vita anche a costo della vita altrui.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO