Il sorprendente esordio dal vivo delle Polaroid di Carl Brave x Franco126

Il sorprendente esordio dal vivo delle Polaroid di Carl Brave x Franco126

787
CONDIVIDI

Le polaroid di Carl Brave e Franco126 sono una ficata (si, con la C), ed era un bel po’ che non si sentiva qualcosa di così fresco. Rap, trap, indie e pop dialogano insieme creando un suono piacevole ed accattivante ma sopratutto nuovo. I due ragazzi di Trastevere ci raccontano attraverso dieci istantanee Roma, le pischelle, le birre con gli amici e anche quei momenti in cui te la prendi un po’ a male. E questo è piaciuto a tanti, tantissimi, al punto che i due  concerti con i quali vengono presentati per la prima volta live tutti e dieci i pezzi (un piccolo assaggio era stato dato dato il 30 aprile all’Ex Dogana) che compongono Polaroid, uscito per Bomba Dischi il 5 maggio scorso, hanno entrambi fatto il tutto esaurito agli Ex Magazzini.

 Noi di B in Rome siamo andati al primo live per raccontarvi un po’ la situation.

Appena entriamo nel locale vediamo Solero ( guida spirituale e creatore della LOVE GANG, seguitelo su Facebook) che si fa le foto con qualche fan mentre Ugo Borghetti  si spara una chiara media. Il dj nel frattempo mette qualche hit trap e rap che il pubblico giovanissimo balla e canta. Ad un certo punto parte questa bomba prodotta dallo stesso Carl Brave un po’ di tempo fa:

Sono le 23 più qualche minuto quando finalmente inizia il concerto: per prima entra la band che eseguirà i pezzi dal vivo (niente basi per le polaroid), poi sale sul palco il duo protagonista della serata. Franco indossa una maglietta della beatificazione di Giovanni Paolo II (1° Maggio 2011) e tiene in mano una birra dal nome difficile da pronunciare. Tutti indossano gli occhiali da sole. Il sax lo suona il padre di Ketama126. La risposta del pubblico è straordinaria e tutti cantano a memoria tutti i brani, addirittura, quando arriva il momento di Sempre in Due, sono gli spettatori a intonare a squarciagola e a cappella buona parte della canzone. Si crea così una situazione di autentica presa a bene in cui tra un pezzo e l’altro Franco e Carlo salutano e dialogano con gli altri membri della crew, la 126, che stanno al lato del palco e cominciano a regalare al pubblico qualche birra ed alcune boccette d’acqua.

64806_eightbit

Un bel concerto: belle vibrazioni e bello il finale a “Tarallucci e vino”, vecchio brano di Franco, Asp e Ugo Borghetti, eseguito mischiato a pezzi di Polaroid.

Grande festa sarà la serata di sabato 13 che vedrà sul palco degli Ex Magazzini, accanto a Carl Brave e Franco, i 126 al completo ( ci saranno Asp, Drone, Ketama, Solero, Ugo Borghetti, e Nino Brown), Gianni Bismark e i ragazzi del Wing Klan (se non li conoscete sentiteveli che sono molto bravi).

Per chi invece non fosse riuscito a prendere i biglietti per le date romane il prossimo appuntamento è a Milano il 26 maggio al MI AMI Festival. 

Ascolta Polaroid su Spotify:


NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO