Home editoria Franco Matteucci e l’intrigo di tre cadaveri sotto la neve…

Franco Matteucci e l’intrigo di tre cadaveri sotto la neve…

944

Chi vuole la morte di Marzio Santoni, ispettore del piccolo paesino di Valdiluce? Intorno a questo interrogativo si snoda il nuovo giallo di Franco Matteucci: Tre cadaveri sotto la neve. Le indagini dell’ispettore Santoni (Newton Compton). Difficilmente l’autore svelerà l’intrigo quando giovedì 18 giugno (ore 18), Andrea Assenza cercherà di stanarlo all’Aperitivo Letterario della Fondazione Italia Protagonista (via delle Paste 111, Roma), “un modo per stare insieme, conoscersi e confrontarsi grazie ad un ciclo di presentazioni di libri di diversi autori e su diversi argomenti”, sottolinea l’organizzazione. Narratore di vaglia, Matteucci saprà tenere testa. La storia è intrecciata. La valanga che ha travolto l’ispettore Santoni e da cui è scampato per miracolo sembra avere ben poco di naturale… E che fine ha fatto la libraia del luogo, scomparsa senza alcun motivo? Forse c’è un legame tra questi due misteri, all’apparenza così diversi. Per trovare il colpevole o i colpevoli, il sopravvissuto ispettore e il suo fidato assistente devono scandagliare gli indizi in mezzo alla gelida valle. La neve, però, cancella presto le tracce, e i due devono trovare in fretta una pista che possa portarli nella giusta direzione. Di fronte ai loro occhi si apre un raccapricciante scenario: al centro di una radura, davanti a un albero spogliato di tutte le fronde, viene rinvenuto un cadavere, sepolto sotto un tumulo di neve, ricoperto di rami disposti secondo uno strano schema. Sono simboli di un cruento rito esoterico, culminato in un vero e proprio sacrificio umano? O si tratta soltanto di una messa in scena per depistare le indagini?