Home eventi Al via la terza edizione di Treviso Giallo

Al via la terza edizione di Treviso Giallo

43

Nella prestigiosa sede del Museo Luigi Bailo di Treviso arriva la terza edizione di Treviso Giallo, dedicato alla letteratura gialla e noir, il genere letterario che più di ogni altro si presenta come strumento privilegiato d’analisi della società contemporanea. Quattro giorni d’incontri, tavole rotonde, presentazioni di libri ai quali parteciperanno scrittori, giornalisti, sociologi, criminologi, investigatori, magistrati, psicologi. Paesi ospiti la Francia e la Svizzera.
Caratterizzato da un approccio che tiene insieme l’impostazione letteraria e quella scientifica, grazie all’opera del Comitato scientifico presieduto da Elvio Guagnini, il Festival offre un approfondimento del genere giallo e noir che lo proietta a fianco dei maggiori festival europei.

Tra gli eventi più significativi di questa edizione la celebrazione del centenario della nascita di tre grandi autori, Leonardo Sciascia, Friedrich Dürrenmatt e l’autrice Patricia Highsmith, personalità che hanno sovvertito le regole del giallo rendendolo uno strumento d’inchiesta e d’impegno civile. In programma incontri, lectio magistralis, mostre e proiezioni cinematografiche per omaggiare tre figure fondamentali del giallo e noir del Novecento letterario.

È nel segno dello scrittore siciliano che si apre il Festival giovedì 30 settembre alle ore 16 con una lectio magistralis di Elvio Guagnini, professore emerito dell’Università di Trieste, dal titolo Leonardo Sciascia e il giallo per proseguire alle 16.45 con la presentazione dell’ultimo romanzo di Gilda Policastro La parte di Malvasia (La nave di Teseo) e alle 17.30 con il giallo della storica dell’arte  Paola Bonifacio Il delitto Winckelmann. La tragica morte del padre dell’archeologia moderna (Metamorfosi), entrambi gli interventi sono condotti da Elvio Guagnini. Dedicato alla serie di romanzi gialli Le indagini di Lolita Lobosco di Gabriella Genis, da cui è liberamente ispirata l’omonima serie televisiva prodotta da Rai Fiction, l’appuntamento delle 18.30 in compagnia dell’autrice e della docente di letteratura italiana Michela Valsecchi.

Letteratura e cinema protagonisti al Cinema Edera alle 20.30 del focus Patricia Highsmith a 100 anni dalla nascita, i romanzi della signora della narrativa noir hanno infatti ispirato grandi registi, da Hitchcock a Wenders. A parlarne il docente e critico cinematografico Carlo Montanaro e Alessandra Calanchi dell’Università   di Urbino, responsabile del Festival Urbinoir, modera il professor emerito dell’Università dell’Aquila Francesco Sidoti, a chiudere la serata la proiezione alle 21.30 di I due volti di gennaio di Hossein Amini, tratto dall’omonimo romanzo della Highsmith.