Home eventi Strega senza sorprese, stravince “La ferocia” di Nicola Lagioia

Strega senza sorprese, stravince “La ferocia” di Nicola Lagioia

1166

Nessuna sorpresa nella notte dal Ninfeo di Villa Giulia affollato di Amici della Domenica. Nessun duello all’ultimo voto. Nicola Lagioia ha stravinto il Premio Strega con La ferocia, per Einaudi. Ha ottenuto ben 145 voti, distanziando nettamente Mauro Covacich: il suo La sposa (Bompiani) ha avuto 89 voti. Terza la misteriosa Elena Ferrante con Storia di una bambina perduta (E/o), 59 voti. Una sconfitta bruciante per la scrittrice/scrittore che, giocando sul mistero dello pseudonimo, a lungo era stata data per favorita. Seguono a pari merito Fabio Genovesi (Chi manda le onde) e Marco Santagata (Come donna innamorata).

La trama de La ferocia

“In una calda notte di primavera, una giovane donna cammina nel centro esatto della strada statale. È nuda e coperta di sangue. A stagliarla nel buio, i fari di un camion sparati dritti su di lei. Quando, poche ore dopo, la ritroveranno ai piedi di un autosilo, la sua identità verrà finalmente alla luce: è Clara Salvemini, prima figlia della piú influente famiglia di costruttori locali. Per tutti è un suicidio. Ma le cose sono davvero andate cosí? Cosa legava Clara agli affari di suo padre? E il rapporto che la unisce ai tre fratelli – in particolare quello con Michele, l’ombroso, l’instabile, il ribelle – può aver giocato un ruolo determinante nella sua morte? Le ville della ricca periferia barese, i declivi di ogni rapida ascesa sociale, le tensioni di una famiglia in bilico tra splendore e disastro: utilizzando le forme del noir, del gotico, del racconto familiare, scandite da un ritmo serrato e da una galleria di personaggi e di sguardi che spostano continuamente il cuore dell’azione