Home news cronaca Attenzione, arriva il Generale Inverno e porta il Grande Freddo

Attenzione, arriva il Generale Inverno e porta il Grande Freddo

3180

L’anticiclone sub tropicale che staziona ostinatamente da settimane sul Mediterraneo centrale, determinando tempo stabile su buona parte dell’Italia, ma anche nebbia e smog, inizierà a indebolirsi tra la fine dell’anno e l’inizio del 2016. Nei prossimi giorni – secondo Centro Epson Meteo – non si attendono cambiamenti rilevanti delle condizioni meteorologiche, mentre dal giorno 30 dicembre l’Italia, “sia pure marginalmente, verrà influenzata da una massa d’aria fredda, di origine artico continentale, sospinta verso i Balcani dall’Anticiclone Russo in grande rinforzo tra Europa nord-orientale e Asia. Le conseguenze saranno un calo delle temperature, sensibile in particolare lungo l’Adriatico e al Sud, la scomparsa definitiva delle nebbie e la parziale rimozione degli inquinanti atmosferici”. Giovedì 31 dicembre vedrà tempo in prevalenza soleggiato nelle regioni di Nordest e su quelle tirreniche. Maggiore nuvolosità nel resto del Paese ma senza precipitazioni di rilievo. Le temperature saranno in ulteriore, sensibile diminuzione: avremo dunque un clima decisamente più invernale. Il freddo si avvertirà soprattutto in Val Padana, nelle regioni adriatiche e al Sud. Per Capodanno non si prevedono ancora precipitazioni rilevanti sull’Italia, sebbene il tempo non sarà ovunque soleggiato. Si avranno frequenti passaggi nuvolosi. Il clima sarà freddo e tipicamente invernale. Successivamente, si conferma il ritorno di correnti umide atlantiche, e quindi di una serie di perturbazioni capaci di riportare precipitazioni significative, compresa la neve in montagna. La prima di queste perturbazioni – secondo Epson Meteo -potrebbe già arrivare tra la seconda parte di sabato 2 e la giornata di domenica 3 gennaio.