Home teatro Chet Baker è vivo, ed è in scena al Teatro Vascello

Chet Baker è vivo, ed è in scena al Teatro Vascello

1192

Una serata che si prefigge di offrire la magia dell’incontro tra la letteratura e la musica. Un omaggio al grande Chet Baker con lo straordinario interprete Massimo Popolizio e l’eclettico e sensibile saxofonista Javier Girotto, insieme per ricreare l’atmosfera evocata dalle pagine emozionanti dell’autore Roberto Cotroneo su di un personaggio mitico come il trombettista Chet Baker. Il rapporto tra la lettura attoriale e la lettura musicale impegnate a tessere una partitura che esprima al suo meglio le possibilità e i sottotesti nascosti nell’opera letteraria. La premessa di questo romanzo è finzione. Ma di quella finzione che nella musica trova la possibilità di esistere: un musicista dato per morto, che in realtà è ancora vivo e si è nascosto al mondo. Baker non si è suicidato nel 1988 ad Amsterdam, dopo una vita trascorsa a suonare la tromba, cantare con quella sua voce fragile e commovente, e a lottare con la droga. Si è ritirato nel Salento a vivere come un eremita sulla via indicata dal mistico Gurdjieff. Sulle note di My funny Valentine il narratore e protagonista della storia si mette alla ricerca del genio. Cotroneo nelle pagine vibranti e appassionanti del libro, sospese tra realtà e immaginario, sviluppa il suo viaggio misterioso nella musica e nella poetica di questo grande protagonista del jazz, viaggio che funge da specchio al percorso stesso del protagonista del romanzo, assurgendo a vero e proprio viaggio iniziatico alla ricerca di se stessi.

lunedì 28 dicembre h 21