Home musica Fabrizio Bosso e Julian Oliver Mazzariello in concerto alla Casa del Jazz...

Fabrizio Bosso e Julian Oliver Mazzariello in concerto alla Casa del Jazz di Roma

140

Mercoledì 31 luglio, alle 21.00, Fabrizio Bosso e Julian Oliver Mazzariello in concerto alla Casa del Jazz di RomaIl duo presenta “Tandem live at Umbria Jazz Winter”, il nuovo album uscito a maggio 2019, il cui tour toccherà a fine estate anche il Brasile.

Registrato nella notte di Capodanno 2019, in occasione dell’edizione invernale di Umbria Jazz a Orvieto, questo disco rappresenta la naturale cristallizzazione e restituzione al pubblico dell’intesa musicale che intercorre tra Fabrizio Bosso e Julian Oliver Mazzariello.

Ci sono due modi di fare le cose insieme: perseguire due strade parallele che portano alla stessa meta, oppure pedalare all’unisono. Quest’ultima è la scelta che hanno fatto Fabrizio Bosso e Julian Oliver Mazzariello, e il primo album dal titolo Tandem, pubblicato nel 2014,testimoniava questa unione, iniziata sul palco ma che trascende le regole delle classiche collaborazioni. In 17 anni il loro rapporto di fraterna amicizia e l’approccio con la musica totalmente libero dagli schemi accrescono il loro sodalizio, fino a farli diventare una sola voce.

C’è tutta l’intima essenza artistica di Bosso e Mazzariello in questo disco: dalla musica per film (su Schindler’s list, unica traccia registrata in studio, accompagnati dal quartetto d’archi composto da Luca Bagagli, Leonardo Spinedi, Elena Favilla e Kyungmi Lee) alla commistione di generi e stili (le fughe blues di Mazzariello sulla “bossanoveggiante” Lembra de Mim o i repentini passaggi dal bop allo slow time in Domenica è sempre domenica), passando per l’uso degli effetti elettronici (in Together e in Nuovo Cinema Paradiso), o attraverso la rilettura di standard (Misty e l’encore finale di In a Sentimental Mood), che al meglio riflettono il credo musicale del duo.

Un’essenza tangibile e immediata, a testimonianza del fatto che, quando i loro destini si incrociano, a farlo sono anche le loro anime. Quel che emerge nitidamente tra le note dell’album è un’intima complicità esecutiva, nonché un rodato interplay capace di sprigionare una notevole energia, tanto nei brani più carichi di brio e groove, quanto nelle ballad.