Home life style cinema Morricone vola a Los Angeles per una stella, sognando l’Oscar

Morricone vola a Los Angeles per una stella, sognando l’Oscar

1596

Incassato il Bafta britannico per la miglior colonna sonora per il film di Quentin Tarantino The Hateful Eight, Ennio Morricone, nonostante i suoi 87 anni, vola a Los Angeles. Non nega di sperare nell’Oscar. E in effetti sembra essere il favorito. Vedremo. Nel frattempo Hollywood ha deciso di dedicare al grande compositore una stella sulla Walk of Fame, che verrà scoperta il 26 febbraio, alla presenza di Quentin Tarantino e Harvey Weinstein, ex patron della Miramax e ora proprietario della Weinstein Company. La cerimonia si terrà nell’ambito del undicesima edizione del Los Angeles, Italia – Film, Fashion and Art fest, creato da Pascal Vicedomini e che come tradizione si svolgerà la settimana che precede agli Oscar, dal 21 al 27 Febbraio. Grande soddisfazione, ma rischierebbe di diventare il premio di consolazione se fallisse la corsa alla statuetta. Una vita per la musica del cinema, nel 2007 Morricone ha ricevuto il premio Oscar onorario alla carriera “per i suoi contributi magnificenti e sfaccettati all’arte della musica da film” dopo essere stato nominato per 5 volte tra il 1979 ed il 2001 senza aver raggiunto il traguardo. Quella di quest’anno è la sua sesta nomination. La colonna sonora di The Hateful Eight si è aggiudicato già il Golden Globe e, appunto, il Bafta, il sesto per Morricone, che ha vinto anche tre Grammy Awards, tre Golden Globes, dieci David di Donatello, undici Nastro d’Argento, due European Film Awards, un Leone d’Oro alla carriera ed un Polar Music Prize. La bacheca e’ colma. Ma il l’Oscar per la miglior colonna sonora e’ un’altra cosa. Morricone lo sa e sarà in sala. In bocca al lupo.