Home teatro Paola Minaccioni e Anna Foglietta insieme allo Spazio Rossellini di Roma con...

Paola Minaccioni e Anna Foglietta insieme allo Spazio Rossellini di Roma con “L’attesa”

64

Domenica 26 settembre 2021 prende il via la nuova stagione culturale dello Spazio Rossellini di Roma, il polo culturale multidisciplinare della Regione Lazio, gestito da ATCL Circuito Multidisciplinare del Lazio, con un ricco programma di attività che comprende tutte le arti performative dal vivo, progetti di residenza artistica, con una particolare predilezione alla promozione degli artisti del territorio regionale.

L’apertura è affidata al primo studio dello spettacolo L’Attesa di Remo Binosi, con la regia di Michela Cescon e l’interpretazione di Anna Foglietta e Paola Minaccioni per la prima volta insieme sul palco. Dopo essersi misurata nella sua prima regia teatrale con la trasposizione scenica dell’ultimo romanzo di Alberto Moravia La donna leopardo, Michela Cescon sceglie di portare in scena L’Attesa di Remo Binosi, testo che ha fatto conoscere l’autore veneto al grande pubblico permettendogli di conquistare il «Biglietto d’oro Agis» come migliore novità italiana nel 1994, nell’indimenticata produzione interpretata da Maddalena Crippa ed Elisabetta Pozzi.

Spazio Rossellini continuerà la ricca programmazione con spettacoli di danza, teatro, workshop e tante attività per i più piccoli e le loro famiglie con la rassegna La fiaba sul comò. (tutto il programma su www.spaziorossellini.it)

Con la cura artistica progettuale di Katia Caselli, lo Spazio Rossellini, fin dalla nascita, ha dimostrato la sua vocazione  di luogo per la comunità, in grado di accogliere le molteplici identità che la abitano, promuovendo percorsi inclusivi tra artisti e destinatari volti all’ampliamento del pubblico (audience development) e la nascita di nuove creatività dedicate allo sviluppo di progetti multidisciplinari e cross mediali, dove la sfera culturale e quella sociale mirano ad innescare processi di cittadinanza attiva in grado di formare spettatori consapevoli e attori culturali attraverso lo sviluppo di progettualità integrate, dove le varie arti si fondano per creare le basi di un nuovo modo di intendere la socialità.

Come spiega Katia Caselli “Il Rossellini è uno Spazio che per sua natura è in continua trasformazione e sarà abitato da progetti artistici che intessono con quest’ultimo dei processi creativi. Anche quest’anno siamo felici di confermare le collaborazioni con Romaeuropa Festival per il progetto Powered By REf, con Carrozzerie n.o.t., l’Università La Sapienza di Roma, con Dominio Pubblico nel lavoro con i giovanissimi, con LazioInScena che sostiene i progetti artistici regionali e con il progetto Residenze Digitali realizzato insieme a tante importanti realtà nazionali di promozione culturale.”

 

SPAZIO ROSSELLINI – via della vasca navale 58 – Roma