Home oltre Roma Pescara in scena, torna “Scenari Europei”: una città a teatro

Pescara in scena, torna “Scenari Europei”: una città a teatro

804

Scenari Europei un giovane festival, direzione artistica di Giulia Basel, ideato e promosso dal Florian Metateatro –Centro di Produzione Teatrale con il concorso di Espace Promozione Culturale e in stretta collaborazione con il Premio Scenario e con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Pescara, alla sua terza edizione è già un punto di riferimento per i giovani artisti del teatro, della musica e della danza.

Scenari Europei, un giovane festival porterà in Abruzzo, a Pescara, nell’arco di quattro giorni, dal 21 al 24 settembre, al Florian Espace e allo Spazio Matta otto spettacoli di teatro e danza, quattro intermezzi musicali, quattro incontri con tutti gli artisti ospiti del festival, una mostra fotografica e un convegno dedicati alle nuove generazioni teatrali, grazie anche alle collaborazioni con Gruppo Alhena e l’ACS, con Artisti per il Matta, con l’Olandese Volante e Musicando, e al sostegno della Regione Abruzzo e del MiBACT-Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Quest’anno avremo l’opportunità di ospitare, tra i primi dopo la presentazione in luglio al Festival Internazionale di Sant’Arcangelo, tutti i Progetti Vincitori del Premio Scenario 2017, la più importante manifestazione italiana dedicata al nuovo teatro, e non solo, che ha lo scopo di promuovere e valorizzare la cultura teatrale, con particolare riferimento ai nuovi linguaggi per la ricerca e l’innovazione, mirato sulle generazioni under ’35.  Molti degli artisti e delle compagnie più interessanti del panorama della ricerca contemporanea sono passati attraverso il Premio Scenario; due nomi su tutti, Emma Dante, vincitrice con la Compagnia Sud Costa Occidentale di Palermo con “mPalermu” e Babilonia Teatri di Verona vincitori con “Made in Italy”, spettacoli e gruppi che il pubblico di Pescara ha potuto conoscere tra i primi in alcune memorabili serate allo Spazio Alici ed al Florian Espace.

Al Premio Scenario, che celebra quest’anno il suo trentesimo anno di attività, sono dedicate la Mostra Fotografica “Premio Scenario trent’anni. I vincitori del terzo millennio”, che sarà visitabile nei giorni del Festival al Florian Espace, e l’Incontro

“Generazioni del nuovo. L’osservatorio del Premio Scenario (1987-2017)” ,  sabato 23 alle 10,30 allo Spazio Matta, con gli interventi  di Cristina Valenti,  docente di storia del Nuovo Teatro al Dams di Bologna e presidente del Premio Scenario, Stefano Cipiciani, presidente del Centro di Produzione Teatrale Fontemaggiore di Perugia e vice presidante Premio Scenario, Pippo di Marca, autore e regista, codirettore artistico del Florian Metateatro, Gian Maria Cervo docente del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma  e direttore artistico del Festival Quartieri dell’Arte di Viterbo, Giovanni Di Iacovo assessore alla cultura Comune di Pescara.

SCENARI EUROPEI presenterà due spettacoli per ogni serata, sui palcoscenici dello Spazio Matta, con inizio alle ore 21 e del Florian Espace dalle 22 dove, prima del secondo spettacolo, si inizierà con un Intermezzo Musicale. Tutte le sere in chiusura vi sarà  l’Incontro con  le compagnie e gli artisti ospiti della giornata a cura di  Paolo Verlengia, critico e studioso di teatro, e di Massimo Vellaccio, condirettore del Florian Metateatro.