Home teatro “Questo è l’anno della svolta, me lo sento” di Veronica Liberale

“Questo è l’anno della svolta, me lo sento” di Veronica Liberale

262

“Questo è l’anno dello svolta me lo sento”: l’ossessione costante dell’attore in cerca di gloria.

Un gruppo di attori, disoccupati , frustrati ed egoisti vengono assunti da un misterioso e latitante impresario per lavorare all’interno di un parco divertimenti per bambini.

I sei protagonisti, che hanno sempre sognato chi la gloria sulle tavole del palcoscenico e chi il successo al cinema o la fama in televisione, si ritrovano così a dover interpretare i personaggi dell’immaginario in un posto sporco e  fatiscente, alla mercé di orde di bambini scalmanati e irriverenti.

La notizia della chiusura del parco li coglie comunque impreparati e  di fronte alla disperazione decidono di occupare il posto, proclamandosi “paladini delle favole”, con la speranza di diventare famosi.

Con il sopraggiungere della notte  ognuno si ritroverà di fronte alle proprie paure,  ansie e desideri irrealizzati, in un’inevitabile e suggestiva resa dei conti, che li porterà ad una immedesimazione con il personaggio interpretato, obbligandoli ad una rocambolesca, tenera e divertentissima catarsi.

Si rincontreranno anni dopo più vecchi e delusi che mai , costretti a mettere da parte i loro sogni.

 

Una commedia leggera e al tempo stesso amara sull’ eterno conflitto tra l’uomo e la maschera che è costretto ad indossare, una divertente pièces sul mondo sommerso degli attori, dai toni grotteschi, onirici e vagamente felliniani.