Home musica Sindacato di Polizia contro il nuovo video di Gianna Nannini

Sindacato di Polizia contro il nuovo video di Gianna Nannini

111

“Immagino non sia un caso che la canzone legata al videoclip di Gianna Nannini si chiami ‘L’aria sta finendo’. Evidente sì, sta finendo l’ossigeno”. Andrea Cecchini, segretario generale di Italia Celere, il sindacato del Reparto Mobile della Polizia di Stato, commenta così all’Adnkronos le immagini animate del video, a corredo di un brano della Nannini, in cui gli agenti, anche
in ordine pubblico, vengono disegnati con le sembianze di suini.

“Cantanti e opinionisti vedono fascismo dappertutto, ma non si
azzardino ad accomunarci a regimi dittatoriali e ai maiali. Non
accettiamo di vedere maiali in divisa antisommossa picchiare
selvaggiamente e brutalmente delle persone di colore a terra – incalza Cecchini – e non accettiamo più che le Istituzioni non prendano mai una posizione. Farci passare da razzisti e violenti è l’arte demagogica di una ideologia che chiede e vuole solo impunità per spacciatori, facinorosi e assassini. Ma a tutto c’è un limite, e questa è una diffamazione bella e buona, gravissima e aggravata”.