Home news cronaca Alfano: “Forte contrasto mediatico per combattere l’estremismo violento” – FOTO

Alfano: “Forte contrasto mediatico per combattere l’estremismo violento” – FOTO

1086
Vertice internazionale contro l'estremismo violento - Roma 29/07/2015
Vertice internazionale contro l'estremismo violento - Roma 29/07/2015

L’estremismo violento è una minaccia globale che colpisce non solo i governi, ma anche i popoli” e per combatterlo è necessario più che mai un “forte contrasto mediatico alle campagne sul web di questi predicatori d’odio”. All’apertura del “Vertice internazionale contro l’estremismo violento”, il ministro dell’Interno Angelino Alfano ha subito posto l’accento su uno dei punti focali al centro del summit – che vede riuniti a Roma oltre 80 Paesi di tutto il mondo – incentrato sul contrasto l’alle cause del terrorismo e della radicalizzazione violenta.

Vertice internazionale contro l'estremismo violento - Roma 29/07/2015
Vertice internazionale contro l’estremismo violento – Roma 29/07/2015

Intervenendo alla Scuola Superiore di Polizia, Alfano ha rimarcato la quasi totale assenza di contenuti – in certi messaggi estremisti – bilanciata da una “propagazione mediatica dell’odio”, attraverso una “spettacolarizzazione che colpisce l’emotività, inibendo la capacità critica degli spettatori e i fa sentire più vulnerabili”. Contro questo sistema di propaganda e proselitismo, per il capo del Viminale bisogna puntare anche a una campagna di informazione “che non lasci loro il monopolio di un’arma potentissima, quella della persuasione mediatica”. “Bisogna sviluppare una contro-narrativa, con tecniche di narrazione adeguate”, ha quindi aggiunto Alfano.

“Bisogna separare chi prega da chi spara: chi prega deve essere tutelato, chi spara deve essere punito violentemente …”, ha quindi aggiunto Alfano:

A proposito dei recenti fatti di Torino, con il blitz della Lega Nord, Alfano ha dichiarato: “E’ da stupidi, oltre che da irresponsabili, trasformare in nemici quelli che professano un’altra fede religiosa …

John Kerry
John Kerry

Alla cerimonia inaugurale è stato anche proiettato un video-messaggio del Segretario di Stato americano, John Kerry. “Vinceremo questa lotta contro il terrorismo violento – ha dichiarato il democratico – ma questa sicurezza non significa insufficienza: molto dipende da quanto riusciremo a fermare questa internazionalizzazione del terrorismo”. “Siamo sotto attacco da un nemico senza confini, che dobbiamo contrastare, ma anche sopraffare, agendo insieme”.

Il vertice è un seguito del summit di Washington dello scorso febbraio, che vide la partecipazione dello stesso Alfano: lo scopo è preparare i leader mondiali in vista del summit di New York del prossimo 29 settembre, a margine dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.