Home news Chi lo sa, se Gassmann facesse il sindaco di Roma?

Chi lo sa, se Gassmann facesse il sindaco di Roma?

1031

«Ultimamente mi sono speso molto per la mia città che è Roma, la nostra capitale, che mi dispiace molto vedere in queste condizioni. Io ho 50 anni e in 50 anni Roma così non l’avevo mai vista. E’ distrutta, abbandonata, sporca, pericolosa, ignorante, aggressiva, violenta. Come cittadino ho sentito il dovere di dirlo e di scriverlo sui social. Molti hanno commentato dicendo ‘Gassmann sindaco’. Mi dispiace ma quello del politico è un mestiere e io non sarei in grado. E poi non posso perché ho troppo da fare».

Così Alessandro Gassmann rigetta la proposta di candidarsi a sindaco che gli è arrivato nel corso dell’incontro “La professione dell’attore fra cinema e teatro, Due mondi, due linguaggi, una stessa anima” che si è tenuto oggi a Lucca.

Sull’ex sindaco dice: «Sono favorevole alle dimissioni di Marino, che peraltro io avevo supportato. Ha fatto molti errori, irrecuperabili probabilmente, ed evidentemente non era la persona giusta per governare una città complessa come Roma. Ma allo stesso tempo sono contrario al ‘tutti contro uno’, atteggiamento tipico del nostro Paese. In questo caso io lo saluto in maniera molto rispettosa».