Home news Comunità ebraica, Ruth Dureghello sarà la prima presidente donna in 22 secoli,...

Comunità ebraica, Ruth Dureghello sarà la prima presidente donna in 22 secoli, ma dovrà trovare alleati

1240

Ruth Dureghello sarà con ogni probabilità la prima presidente donna in duemila e duecento anni di storia della Comunità ebraica di Roma. Candidata della lista “Per Israele”, la storica compagine del presidente uscente Riccando Pacifici, Dureghello ha ottenuto il 44,08 per cento delle preferenze. Seconda con il 22,95 per cento la lista “Israele siamo noi”, guidata da Fiamma Nirestein. Terza la lista “Menorah” di Maurizio Tagliacozzo con il 21,37. Quarta Claudia Fellus Pirani (“Binah”) con l’11,6. Al termine di una campagna elettorale molto vivace, dunque, la stragrande maggioranza degli ebrei romani hanno premiato le due liste che si battono per un forte legame con Israele. Alta l’affluenza alle urne. Forse superiore alle previsioni il consenso raccolto dalla Nirenstein. Ma il successo va alla candidata designata da Pacifici, la quale tuttavia, avendo solo sfiorato il 45 per cento dei voti, dovrà trovare alleati in Consiglio per essere eletta presidente. Presto per dire con quale lista troverà un accordo. La parola tocca ora al parlamentino della Comunità.