Home news Ghana e Costa d’Avorio contro multinazionali del cioccolato Mars e Hershey accusate...

Ghana e Costa d’Avorio contro multinazionali del cioccolato Mars e Hershey accusate di mancato bonus per coltivatori poveri

164

Ghana e Costa D’Avorio, i due principali produttori mondiali di cacao, hanno accusato le multinazionali hershey e mars di un mancato pagamento di un bonus che aumenta il reddito dei coltivatori poveri e hanno cancellato il programma di sostenibilita’ delle compagnie. il consiglio caffe’ e cacao (ccc) e il consiglio cacao del Ghana (cocobod) hanno messo al centro delle accuse contro i due giganti mondiali di vendita del cioccolato il mancato pagamento
del differenziale di reddito, che da’ un bonus di 400 dollari a tonnellata di cacao in aggiunta al prezzo di mercato.
in risposta a questo comportamento, ccc e cocobod dicono di “non avere altra scelta se non cancellare tutti i programmi di sostenibilita’ in cui la vostra compagnia e’ coinvolta”. questi certificano che il cioccolato e’ prodotto eticamente, permettendo alle multinazionali di venderlo a prezzi piu’ alti. La produzione deve essere fatta senza deforestazione e lavoro minorile. ccc e cocobod parlano di “violazione della fiducia” nel programma di aiuto a milioni di contadini africani. in una dichiarazione all’afp, hershey ha definito “spiacevole” che i paesi abbiano deciso di “diffondere una dichiarazione fuorviante e compromettano programmi cosi essenziali che vanno a beneficio diretto dei coltivatori di cacao”. mars wringley ha negato di aver evitato il pagamento del lid, dicendo che supporta da lungo tempo l’iniziativa.