Home news La Capitale si tinge di giallorosso. In vetta dura la coppia Inter-Fiorentina....

La Capitale si tinge di giallorosso. In vetta dura la coppia Inter-Fiorentina. Frenata Frosinone

961

Il derby di Roma è andato ai giallorossi. Garcia resta ancora imbattuto nei confronti della stracittadina e porta a casa punti pesanti. Questi tre infatti permettono agli uomini dell’allenatore francese di rimanere secondi a una sola lunghezza dalle capolista Inter e Fiorentina. Anche se con un calcio di rigore, Dzeko è tornato al gol e insieme al solito Gervinho hanno steso una Lazio in piena crisi di risultati in campionato. Senza Pjanic e Maicon la Roma non ha accusato né debolezza né vuoto lì a centrocampo. Una super squadra che ha dimostrato anche nel derby di inseguire lo scudetto. La Lazio di Pioli, invece, subisce la terza sconfitta consecutiva. Passiva sia a centrocampo sia in attacco. Solo Keita ha portato dalla panchina sul finale un po’ di verve e soprattutto un assist per Klose che poteva aprire la partita se solo da tap-in il tedesco avrebbe messo la palla dentro. Poi anche la difesa ha compiuto i migliori errori come Gentiletti nei primi minuti ha provocato il rigore del vantaggio romanista. Poi Djordevic che aveva tanto fatto bene giovedì in Europa League, non è sembrato all’altezza di giocare una partita importante come il derby. Il Frosinone, invece, perde l’occasione di allontanarsi con una vittoria dalla zona retrocessione. Gli uomini di Stellone non vanno oltre il 2-2 al Matusa. Capaci di reagire al gol di Pavoletti con una rete bellissima di Blanchard e poi Diakite. I due difensori bomber non sono bastati perché l’ottimo genoano Gakpè ha poi condotto i rossoblù al pareggio. Occasione persa per tentare di rimanere fuori dalla zona retrocessione prima della sosta dove Stellone e i suoi saranno attesi a San Siro contro l’Inter. Proprio i nerazzurri, vincendo a Torino 1-0, sono rimasti primi insieme a una strepitosa Fiorentina che è stata capace di vincere a Marassi 2-0 contro la Samp. Non si sono fermati neanche Napoli e Sassuolo rispettivamente terzi e quarti. I partenopei con il solito Higuain hanno battuto un’ottima Udinese per 1-0, mentre gli emiliani hanno collezionato altri tre punti sconfiggendo tra le proprie mura il Carpi del ritrovato Castori. Torna alla vittoria la Juventus che in rimonta sconfigge 3-1 l’Empoli e ora dopo la sosta ritroverà allo Stadium il Milan di Sinisa Mihajilovic che non va oltre lo 0-0 contro l’Atalanta. Unica nota positiva del sabato sera di San Siro sono state le ottime parate del giovane Donnarumma.