Home news Meloni in campo per la poltrona di sindaco. Dal green alla taglia...

Meloni in campo per la poltrona di sindaco. Dal green alla taglia sui corruttori, cosa propone il centro destra romano

1616

Si apre con una contestazione a Rita dalla Chiesa la giornata di apertura della campagna elettorale del centro destra romano.

Sicurezza, lotta alla sporcizia e alle infiltrazioni della malavita organizzata. Sono questi i temi cardini con i quali Giorgia Meloni ha aperto la sua corsa per le amministrative che si terranno fra un mese e mezzo.

Non sono mancate aspre critiche  al sistema delle cooperative e alle amministrazioni precedenti che, secondo Meloni,  hanno creato un enorme buco nelle casse comunali che va a pesare sulle spalle dei cittadini.

Forte attacco anche  ai campi rom e alla presenza sul territorio di stabili occupati  da extracomunitari (ne cita a questo proposito uno vicino alla Stazione Termini ndr) che, nonostante siano abitati da abusivi, continuano ad essere riforniti di acqua ed elettricità.

Il candidato di Fratelli d’Italia ha lanciato  una proposta sull’introduzione di una ‘taglia’ sui corruttori e non è mancato nemmeno il riferimento “green” con l’introduzione dell’ambizioso obbiettivo di raggiungere  il 75% di raccolta differenziata.

  La candidata sindaco non ha mancato, inoltre, di sottolineare  la possibilità di aperture ad altre forze politiche nell’ambito del centro destra.

Presente alla manifestazione anche Matteo Salvini. Accolto con un tifo da stadio, il leader della Lega ha tuonato contro il degrado e i campi rom.

Francesco Morelli