Home oltre Roma “Arancia Meccanica” in scena al Teatro Carcano di Milano dal 13 aprile

“Arancia Meccanica” in scena al Teatro Carcano di Milano dal 13 aprile

2746

 

Al Teatro Carcano di Milano, in scena uno degli spettacoli più sconvolgenti e più amati. Anthony Burgess scrisse il romanzo nel 1962. Stanley Kubrick, con il film, lo rese di fama mondiale nel 1971. In scena, dal 13 al 24 aprile, “Arancia Meccanica“, la storia di storia di Alex (Daniele Russo) e dei suoi amici Drughi narrata da lui in persona. Tutto vissuto come se ci trovassimo dentro un suo incubo.

La scena (di Gabriele Russo) è una scatola nera al cui interno si materializzano le visioni di Alex, installazioni di arte contemporanea che si autodistruggono nella scena successiva. le musiche di Marco Castoldi, in arte Morgan, sono parte integrante della narrazione. Beethoven è il punto di partenza, ma poco a poco e degenera per approdare a un’idea deformata di Beethoven: quello prodotto dalla mente delirante di Alex. Molto curata la parte della traduzione del linguaggio dei Drughi (ad opera dello stesso Russo con Tommaso Spinellicurata), il classico slang inglese con influenze russe, una parlata violenta. Il pubblico assisterà a un lavoro dall’estetica mozzafiato e dall’emotività dirompente, un meccanismo perfetto che avvince e fa riflettere sul concetto di libertà e sull’idea del male assoluto e fine a se stesso, concepito e attuato per puro godimento.

Incredibile come Burgess, nel suo romanzo, abbia saputo guardare oltre il suo tempo presagendo, attraverso la storia di Alex e dei suoi amici, una società sempre più incline al controllo delle coscienze e all’indottrinamento verso un “pensiero unico”.

Info: da mercoledi 13 aprile a domenica 24 aprile. Orari: martedì, mercoledì, giovedì e sabato ore 20,30 – venerdì ore 19,30  – domenica ore 16,00.