Home teatro sipario “Flautissimo” … e il viaggio artistico prosegue nel mondo del teatro

“Flautissimo” … e il viaggio artistico prosegue nel mondo del teatro

737
popolizio©matteo.nardone

Dopo i tre giorni dedicati alla musica classica, da venerdì 4 dicembre continua a Roma la XVII edizione di “Flautissimo“, il festival organizzato dall’Accademia Italiana del Flauto, con la direzione artistica di Stefano Cioffi. Nato come appuntamento cameristico nel 1991 è divenuto poi, nel corso di sedici edizioni, una manifestazione in cui il nucleo di concerti si è circondato di nuovi eventi multidisciplinari, con incursioni nel mondo del teatro, nel melologo, nella video arte.

Il calendario prosegue quindi con la sezione “Altre Arti”, che si svolgerà presso la Centrale Preneste e le Biblioteche di Roma, per concludersi il 22 dicembre al Teatro Studio al Parco della Musica.

popolizio©matteo.nardone
popolizio©matteo.nardone

Alla Centrale Preneste, il “viaggio” lungo la programmazione prevede una serie di spettacoli teatrali. Si parte con “Le Muse Orfane” (4 e 5 dicembre), del drammaturgo canadese Michel Marc Bouchard, con la regia di Vito Mancusi, interpretato da un cast di giovani diplomati del Centro Sperimentale di Cinematografia. Si prosegue con la prima assoluta dello spettacolo, tratto dal libro di Marco Lodoli, “Isole, una guida vagabonda di Roma“, con Elena Radonicich  (10 dicembre), quindi con “Viaggio alla fine del millennio” (11 e 12 dicembre) di Yehoshua, con la regia di Lisa Ferlazzo Natoli e la direzione musicale di Gabriele Coen.

Dal 14 al 19 dicembre, poi, la rassegna presenta quattro reading (tutti a ingresso gratuito) nelle Biblioteche di Roma: il 14 Fabio Traversa legge Il pomeriggio di un fauno – un flauto immaginario di Ennio Speranza (ore 11, Biblioteca Leopardi); nelle tre giornate previste alla Biblioteca Vaccheria Nardi, ancora i giovani neo diplomati del Centro Sperimentale di Cinematografia leggono: Viaggio in Italia di Guido Piovene (il 16 dicembre alle ore 11); Narratori delle pianure di Gianni Celati (il 18 dicembre alle ore 18); La strada di Cormac Mc Carthy(il 19 dicembre alle ore 11,30).

L’edizione 2015 si concluderà il 22 dicembre al Parco della Musica con lo spettacolo di Massimo Popolizio “Pilato”, (tratto da Il Maestro e Margherita di Bulgakov) accompagnato dal vivo dalle musiche di Stefano Saletti.

ACCADEMIA ITALIANA DEL FLAUTO:
VIA FERRUCCIO 28B – ROMA
segreteria@accademiaitalianadelflauto.it – www.accademiaitalianadelflauto.it
06 44 70 32 90 –  facebook: flautissimofestival