Retape, la Woodstock romana parte oggi al Parco della Musica

Retape, la Woodstock romana parte oggi al Parco della Musica

128
CONDIVIDI

Una woodstock romana di due giorni con giovani talenti emergenti ma anche affermati artisti della Capitale. Arriva sabato 2 e domenica 3 giugno RETAPE, la seconda edizione del Festival ideato e organizzato dalla Fondazione Musica per Roma dedicato alla scena musicale romana. Saranno 20 gli artisti che si alterneranno sul palco della cavea nella due giorni incastonata all’interno del Roma Summer Fest.

 

Sabato suoneranno: Luca D’Aversa, Mirkoeilcane, Leo Pari, Filippo Gatti, Rho, Germanò, Il Grido, Amir, Assalti Frontali, Cor Veleno, Garcon Fatal, Bombay; domenica invece Artù, Lillo e I Vagabondi, Los3Saltos, Ardecore, The Niro, Orchestraccia, Piotta, Bamboo, Mesa.

 

Retape, che a differenza della prima edizione si è evoluto nel progetto ed è durato 6 mesi, è un’occasione unica per fare il punto della scena attuale a Roma che è cresciuta negli ultimi anni in maniera straordinaria sia per quantità delle proposte sia per qualità. Originalità, impegno e passione sono le caratteristiche comuni di questa ondata musicale che ha riportato Roma al centro della scena musicale italiana, un luogo unico dove si incrociano i percorsi e le esperienze più diverse ma tutte allo stesso tempo interessanti e in grado di richiamare un pubblico nuovo e numeroso.

 

La rassegna quest’anno si è sviluppata in maniera più articolata, complessa e con una formula rinnovata, ampliata, sviluppandosi in diverse micro rassegne all’interno della stagione annuale: Retape Lab, nel Teatro Studio Gianni Borgna ha visto protagonisti ospiti come Tommaso di Giulio, Mòn, Andrea Ra e La Scala Shepard; Retape Off, invece ha rappresentato una vera e propria forma di scouting della Fondazione Musica per Roma nelle realtà dei club e delle strutture alternative romane (CSO La Strada, Teatro Tor Bella Monaca, DeFrag, Geronimo’s, Jailbreak) sostenendo e promuovendo i concerti di Chiara Padellaro, The Artisan, Mark Hanna Band e I dei degli Olimpo.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO