Greta Panettieri arriva al Parco della Musica

Greta Panettieri arriva al Parco della Musica

175
CONDIVIDI

A vent’anni vinse una borsa di studio per il prestigioso Berklee College of Music di Boston. Ma lei decise di partire per New York, con in testa i suo miti – Ella Fitzgerald, John Coltrane, Jimi Hendrix – e iniziare da subito a fare la cantante. Di jazz, e non solo: nasce così una grande artista, la cui vita newyorkese è stata raccontata anche in un libro a fumetti dal titolo “Viaggio in Jazz”.
Virtuosa cantante, fuori dal coro per le sue scelte artistiche e professionali e per il suo rapporto con la voce; dotata di una grande estensione vocale e di una intensità espressiva che le consente di fare breccia nel cuore dell’ascoltatore con soavi ballad, di giocare con elettrizzanti scat o con improvvisazioni free, o di dare sfogo a tutta la sua passione per il funk o per la musica brasiliana: è Greta Panettieri, affascinante musicista a tutto tondo, che il prossimo 16 novembre sarà in concerto con il suo “Shattered Tour” al Teatro Studio “Gianni Borgna” dell’Auditorium Parco della Musica di Roma.

A un mese dal live, i biglietti stanno andando già a ruba (prevendite su TicketOne http://bit.ly/gretapanettieri) sulla scia del successo della scorsa estate, quando oltre 400 persone sono rimaste fuori dal concerto sulla Terrazza del Vittoriano. Dopo il suo definitivo ritorno in Italia, Greta Panettieri ha conquistato non sono l’attenzione del pubblico, ma anche della stampa nazionale, comparendo in molte trasmissioni tv e radio, e guadagnando ottime recensioni e menzioni su magazine di settore e quotidiani.
Nella sua carriera, ha collaborato con grandi artisti come Curtis King, Larry Williams (produttore di Micheal Jackson e Quincy Jones), Diane Warren, Poogie Bell, Sandro Albert, Terri Lynn Carrington, Mitch Forman, Robert Irvin III, Paolo Braga, Toninho Horta, Arthur Maia, Darryl Tooks e ha aperto il tour europeo di Joe Jackson. In Italia, ha collaborato con Fabrizio Bosso, Sergio Cammariere, Gege’ Telesforo, Greg, New Talent Jazz Orchestra.
Grande successo ha ottenuto il suo primo album “italiano” (il quarto nella sua discografia) “Non Gioco Più-Italian ’60s in Jazz”, nel quale interpreta in chiave personale i brani resi celebri dalla grande Mina.
Il nuovo disco “Shattered-Sgretolata”, prodotto insieme ad Andrea Sammartino, è stato inciso tra Roma e New York insieme a molti ospiti musicali. Tra i brani inediti di jazz, pop, funk e free jazz, spiccano le collaborazioni swingate con Claudio “Greg” Gregori (del duo Lillo&Greg) e con il cantautore Piji, e un omaggio a David Bowie con la cover di “Life on Mars”.
Il 16 novembre, saliranno con lei sul palco il produttore e pianista Andrea Sammartino, il sassofonista Cristiano Arcelli, il bassista Daniele Mecarelli e il batterista Alessandro Paternesi.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO