Costa d’Avorio, strage nel resort al grido di Allah Akbar

Costa d’Avorio, strage nel resort al grido di Allah Akbar

638
CONDIVIDI

Strage in un resort sulla spiaggia di Grand Bassam, in Costa d’Avorio, a circa 40 km dalla capitale. Almeno quindici persone – tra le quali cinque occidentali – sono state uccise da un commando di terroristi arrivato sulla spiaggia via mare. La Farnesina sta facendo le necessarie verifiche su eventuali presenze di italiani nella zona, molto frequentata da turisti occidentali. Secondo fonti di sicurezze le vittime sarebbero al momento 15. Stando alle informazioni disponibili terroristi armati di fucili Ak 47 e granate hanno attaccato il bar dell’hotel Etoile du Sud di Grand Bassam e hanno aperto il fuoco contro i clienti gridavano “Allah Akbar” (Dio è grande). Lo hanno riferito testimoni citati da varie fonti di stampa, secondo i quali si è trattato di uomini che agivano con il volto coperto. Unita’ delle forze speciali sono intervenute per evacuare i feriti, i clienti e i lavoratori del resort. Si tratta della prima volta che la Costa d’Avorio e’ obiettivo di un attacco di questo tipo, anche se il Paese era in stato di allerta dopo gli attentati jihadisti in Burkina Faso e Mali dei mesi scorsi.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO