Home editoria Sei misteri per un trolley, ecco “Turisti in giallo”

Sei misteri per un trolley, ecco “Turisti in giallo”

1337

Al bar sotto la Procura, il giudice Baldi consuma un “analcolico dal colore preoccupante”. Forse è quel colore a renderlo scontante. Oppure il fastidio di un imprevisto agostano, quando ad Aosta, per definizione, “non deve” accadere assolutamente nulla. Qualcosa accade, invece, e il commissario trasteverino Rocco Schiavone – pennellato da Antonio Manzini in eterna crisi da saudade – e’ costretto a riferirglielo. Il giudice non la prende bene: “Spesso mi chiedo – lo apostrofa – fra le tante questure d’Italia, lei proprio quassù doveva finire?” “Sapesse quante volte me lo chiedo io!” Commissario ad Aosta controvoglia, molto controvoglia, Schiavone il caso lo chiude brillantemente. Ci sta. Castore e Polluce e’ il racconto di apertura di questa godibilissima raccolta da viaggio per Sellerio, Turisti in giallo. Libro tra trolley o zainetto per convenzione, ma non destinato al cestino autunnale. “Il delitto ama viaggiare. Anzi, da Arthur Conan Doyle e Agatha Christie in poi – ricorda la nota editoriale – il crimine quando mescola con lo sradicamento del viaggiatore offre pagine gialle di accresciuto mistero, frutta più elaborate costruzioni di intreccio. Le piste sbiadiscono, i moventi diventano più confusi, più ingarbugliati gli enigmi quando vengono da lontano con i turisti. Petra Delicado, barcellonese e femminista ispettrice inventata da Alicia Giménez-Bartlett, scopre da dove viene il corpo della prostituta abbandonata in un fosso. L’eroe dello scrittore Gaetano Savatteri si chiama Lamanna ed è un giornalista disoccupato; costretto a fare da guida turistica gli capita una strana coppia, un attempato signore con la sua giovanissima compagna straniera. Francesco Recami, con la sua penna, manda il pensionato della serie Casa di ringhiera a Firenze: caldo e confusione per un ricorrente thriller degli equivoci. Al tempo in cui ancora si coniavano le lire, Santo Piazzese trova un nuovo inghippo per il suo professor La Marca; sono venuti due scienziati americani per un seminario di biologia, ma di che molecole si occupano per davvero? Massimo, il barrista del BarLume, è in montagna con la fidanzata poliziotta; Marco Malvaldi, il suo autore, gli mette tra gli scarponi un rompicapo. Gli autori di Turisti in giallo sono tra gli scrittori che più hanno rinnovato il poliziesco in questi anni. Un successo letterario che trova le sue basi nella personalità umana che resta impressa dei loro investigatori e nell’ambientazione insolita, quasi eccentrica, in cui si muovono. E nel racconto giallo, genere delicato e prezioso da costruire di cui Sellerio ha con questa antologia completato la nona raccolta a tema, questi caratteri risaltano nella loro pienezza”.
Turisti in giallo, www.sellerio.it, anche in eBook