Home news cronaca Caffeina Christmas Village, il successo che non ti aspetti e la rinascita...

Caffeina Christmas Village, il successo che non ti aspetti e la rinascita di Viterbo

3658

Da poco più di una settimana Viterbo vive un paradosso. O forse una situazione nuova, alla quale i viterbesi dovranno abituarsi. Capita che una città refrattaria al turismo – salvo il 3 settembre per la Macchina di Santa Rosa – nonostante sia uno dei siti medievali più belli d’Italia, sia inondata da migliaia di persone. Famiglie con bambini, soprattutto. Che la raggiungono da tutto il Centro Italia, da Roma a Firenze, dall’Umbria e dall’Abruzzo, da Napoli e dalla Campania. Vanno a rallegrare una città splendida ma solitamente un po’ triste, chiusa in se stessa, poco attrattiva, con un sistema economico asfittico. E, va detto, anche un po’ delabrée.

Migliaia di persone attratte da un’iniziativa coraggiosa, ben organizzata dalla Fondazione Caffeina, allegra, persino scoppiettante. Si chiama Christmas Village. Dal 2 dicembre all’8 gennaio offre a prezzo modico, un intero quartiere medievale trasformato in una grande festa del Natale. Il successo è superiore alle aspettative. Il Village, nel giorno dell’Immacolata, è stato visitato da più di cinquemila persone. Famiglie e bambini felici. E, per esser chiari, una ricaduta positiva per tutto il comparto dell’accoglienza e per il commercio.

Tutto bene, dunque. E tuttavia non manca chi obietta. Pochi parcheggi, file, confusione, bagni chimici insufficienti, troppi bambini nella Casa di Babbo Natale. A scorrere i commenti pubblicati sulla pagina sul Gruppo Facebook Christmas Village (quasi 120 mila membri) sembra che si tratti di affrontare un percorso di guerra. Alla prima edizione di un evento così impegnativa, chiunque sia dotato di un minimo di buon senso capisce che qualche inconveniente si può verificare. Le persone di buon senso sono tante. Ma fa un po’ tristezza leggere anche i pochi commenti che hanno il sapore della critica per partito preso. Il paradosso è che sono quasi tutti di viterbesi, forse disturbati dal successo inatteso. Meglio una città intristita delle luminarie? Non la pensiamo così. Questo Christmas Village viterbese merita di essere visitato e apprezzato. E c’è da sperare che sia il primo di una lunga serie, che accompagni l’ormai storico successo dell’estivo Caffeina Festival. Viterbo lo merita, per la sua storia, per la sua cultura. Anche a dispetto dei disfattisti di professione.IMG_7575

Per questo ricordiamo che Caffeina Christmas Village è un luogo di incontro straordinario con spettacolari attrazioni in un’ambientazione da favola, dove niente è lasciato al caso: dalla Casa di Babbo Natale dove i bambini possono conoscerlo da vicino alle Poste dei Bambini dove poter consegnare la lista dei desideri che verrà prontamente spedita; dalla Banca dello Zecchiere dove poter coniare una vera moneta del villaggio al Teatro Incantato dove sentire le mille storie del bosco, dalla Fabbrica dei Giocattoli alla Fabbrica del Cioccolato; dalla Casa degli Elfi dove solo i bambini possono entrare al Rifugio degli Gnomi dove ci si può ristorare in un ambiente caldo e accogliente; dal Bosco che non c’è dove ascoltare le storie del tempo antico alla Biblioteca delle Favole dove è possibile trovare tutte le novità editoriali e i classici della letteratura per bambini e ragazzi. Senza ovviamente dimenticare il Presepe al coperto più grande del mondo nei sotterranei del meraviglioso Palazzo dei Papi o il Museo dei Presepi dove poter ammirare le ricostruzioni in miniatura degli scorci medievali di Viterbo. Nelle pittoresche e accoglienti casette di legno del Mercatino di Natale sparse in tutto il villaggio si possono trovare prodotti enogastronomici, oggetti artigianali e tantissime idee regalo… Fate una gita a Viterbo, non ve ne pentirete.

 

Per informazioni:

http://caffeinacultura.eu/caffeinachristmasvillage

caffeinachristmas@caffeinacultura.it

+39 366 7187564

È possibile acquistare il biglietto online